ECCO COME TI GUIDIAMO NELLA SCELTA DEI TUOI NUOVI SERRAMENTI

In qualunque luogo tu sia, il metodo posaqualificata.it ti aiuta a scegliere i tuoi nuovi serramenti con garanzia di risultato, senza errori e senza spreco di tempo e denaro.

ECCO COME TI AIUTIAMO A OTTENERE IL 110% PER I TUOI LAVORI

Siamo partner di detrazionifacili.it, gli specialisti della cessione del credito e delle detrazioni per la casa. Con la giusta squadra di professionisti, ottieni subito il Superbonus che ti spetta e sei al sicuro sia dal punto di vista fiscale che tecnico.

Bonus Edilizia 2024, come cambiano gli incentivi per ristrutturare

L’ultima Legge di Bilancio è già scattata in azione, portando una serie di novità per i Bonus Edilizia 2024 che hanno lasciato molti ad interrogarsi sull’impatto delle misure nel mondo dell’edilizia agevolata. 

E le sorprese non sono state proprio delle più piacevoli. Tra tagli, regole rivisitate e nuovi limiti, i Bonus Edilizi non sono più gli stessi.

Ma niente panico! Anche se tante cose sono cambiate, è ancora possibile ristrutturare e riqualificare risparmiando sulle spese. 

Quindi, scopriamo insieme quali sono le principali novità per il 2024 e come sfruttare i “nuovi” Bonus Edilizia per la sostituzione degli infissi, senza problemi e brutte sorprese.

 

Bonus Edilizia 2024: 3 Bonus sotto la lente d’ingrandimento

Spazio a:

  • Superbonus;
  • Bonus Barriere Architettoniche;
  • Ecobonus.

 

Perché parliamo proprio questi Bonus Edilizi?   

Perché dopo mesi di suspense e di colpi di scena, la nebbia di incertezza che avvolgeva queste agevolazioni si è diradata. E cosa vediamo ora che splende la Legge di Bilancio?

Beh, per dirla tutta, non esattamente ciò che ci aspettavamo. Le modifiche apportate ai Bonus Edilizia 2024 non sono proprio quelle che gli addetti ai lavori avevano suggerito (e sperato) nei ferventi mesi di dibattito dell’anno scorso.

Allora, senza perderci nel groviglio delle complicazioni normative e legislative, facciamo un tuffo nelle novità più rilevanti che riguardano questi Bonus. Niente termini astrusi o paragrafi sonniferi, solo l’essenziale per capire cosa c’è di nuovo per il 2024.

 

Bonus Edilizia 2024: un Superbonus meno “Super” ma ancora utile in condominio

Una “buona” e una brutta notizia. 

Dal 1 gennaio 2024, il Superbonus scende al 70%!

Un bel cambiamento rispetto alla sua versione “più ghiotta”, quella del 110% e 90% a cui eravamo abituati.

Per i condomini che vogliono approfittare di questo incentivo, prima che l’aliquota passi al 65% il prossimo anno (sì, scenderà ancora!), è arrivato il momento di mettersi in moto! È essenziale organizzarsi pianificando lavori e spese per evitare ritardi e ritrovarsi a fine anno, come già successo, a sperare in proroghe che non è detto che arrivino. 

E il Superbonus che scende al 70% nel 2024 per i lavori in condominio è la “buona notizia”. 

La brutta notizia riguarda i proprietari di villette e unifamiliari che dovranno concentrarsi su altre agevolazioni, dato che non sarà più possibile sfruttare il Superbonus per lavori di ristrutturazione e riqualificazione. Questo significa che le opportunità per queste abitazioni si stringono un po’. 

Ancora una volta, niente panico!

Ci sono altre opzioni da considerare (qui le indicazioni dell’Agenzia delle Entrate).

E chi ha già iniziato i lavori Superbonus e li ha certificati entro dicembre 2023?

In questi casi, il “vecchio” Superbonus resta in piedi con le sue regole, ovviamente rispettando le scadenze.

 

Bonus Edilizia 2024: i nuovi limiti del 75%

Ricordi il Bonus al 75% con sconto in fattura per la sostituzione di infissi e serramenti di cui abbiamo parlato alla fine del 2023?

Ecco, non considerarlo più per interventi di sola sostituzione di porte e finestre. La Legge di Bilancio 2024 ha infatti ridefinito il Bonus 75% per l’abbattimento delle barriere architettoniche, un’agevolazione chiave per migliorare l’accessibilità degli immobili.

Le regole del gioco sono cambiate: ora, il focus è su specifiche modifiche strutturali, quali l’installazione di ascensori, rampe, servoscala e piattaforme elevatrici. Questo si evince dall’ultima Legge di Bilancio (clicca qui per leggere l’Articolo 3).

Questa stretta sulle normative ha un obiettivo chiaro: assicurarsi che il Bonus venga utilizzato “correttamente”, destinando i fondi a interventi che fanno davvero la differenza nell’eliminazione delle barriere architettoniche. E qui qualche perplessità resta…

Ma tant’è. Non siamo qui per fare polemiche. 

Ovviamente, quello che hai letto finora è solo un assaggio. Non mancheranno aggiornamenti dettagliati e approfondimenti su questo e tutti gli altri bonus nel corso del 2024, proprio qui su questo blog.

 

L’unica “certezza” tra i Bonus Edilizia 2024: l’Ecobonus per unifamiliari e condomini

In un contesto di continue evoluzioni normative, l’Ecobonus resta una delle certezze, confermandosi come un pilastro essenziale nella promozione dell’efficienza energetica

Anche nel 2024, si può beneficiare di una detrazione fiscale del 50% per la sostituzione di infissi e serramenti (e non solo), con l’obiettivo di migliorare l’efficienza energetica degli immobili, seguendo le indicazioni tecniche e fiscali dettate da Agenzia delle Entrate e dall’Enea.

Con un limite di spesa impostato a 60.000 euro per unità immobiliare, questa detrazione rappresenta un incentivo significativo per chi è orientato al miglioramento dell’efficienza energetica della propria abitazione, mirando a ridurre i consumi e a incrementare il comfort abitativo.

E per i condomini l’Ecobonus diventa ancor più vantaggioso. Infatti, le modifiche apportate al Superbonus, che dal 1° gennaio 2024 si riduce al 70%, rendono l’Ecobonus ordinario un’alternativa “più conveniente e facile” per lavori sulle parti comuni o sulle singole unità immobiliari. La detrazione dell’Ecobonus, calcolata in base agli indici di prestazione energetica, può arrivare fino al 75% delle spese, con un tetto massimo di 40.000 euro per unità immobiliare. 

Inoltre, per lavori che includono anche la riqualificazione antisismica in edifici nelle zone sismiche 1, 2 e 3, la detrazione può salire all’80% o all’85%.

Ma anche per l’Ecobonus c’è una novità da prendere in considerazione (la stessa che riguarda tutti i Bonus Edilizia 2024). 

Ricordi il decreto-legge 11/2023? Esatto, proprio quello che ha sancito lo STOP alle misure alternative alla detrazione fiscale diretta per tutti i Bonus Edilizi. E nel caso specifico dell’Ecobonus, solo chi ha avviato le pratiche autorizzative comunali per i lavori prima del 17 febbraio 2023 può beneficiare dello sconto in fattura e della cessione del credito (per gli interventi che non richiedono un titolo abilitativo, la cessione del credito è permessa solo se i lavori sono stati iniziati prima di quella data). 

In parole molto semplici, chi sta valutando di aderire ai Bonus Edilizi ora, senza aver compiuto questi passi preliminari, ha come unica opzione la detrazione della spesa dalle tasse.

 

Bonus Edilizia 2024, come superare le complessità e assicurarsi il massimo incentivo per infissi e serramenti con un clic

Il mondo dei Bonus per l’edilizia diventa sempre più complicato, ma posaqualificata.it è al tuo fianco per guidarti attraverso le complessità e assicurarti di navigare queste acque turbolente senza intoppi, aiutandoti a sfruttare le opportunità 2024 al riparo da errori, stress e preoccupazioni. 

Ma sta a te fare la prima mossa. 

La scelta del consulente giusto è cruciale. Di fronte a tanti che si proclamano esperti, ma in  realtà improvvisano dal punto di vista tecnico e fiscale, diventa fondamentale affidarsi a professionisti qualificati per evitare brutte sorprese con l’Agenzia delle Entrate.

Avere una comprensione chiara di come funzionano i vari Bonus Edilizi 2024 è importante, perché ogni agevolazione ha i suoi criteri specifici e non tutti possono adattarsi alle tue esigenze.

Se il tuo desiderio è quello di trasformare la tua casa in un ambiente più confortevole ed efficiente, ma hai paura di incappare in lavori mal eseguiti o problemi fiscali, posaqualificata.it è la soluzione per te. 

Puoi richiedere subito un’analisi tecnica e fiscale del tuo caso, fondamentale per selezionare i serramenti adatti e ottenere il massimo vantaggio fiscale senza sorprese una volta terminati i lavori.

Solo partendo da una consulenza personalizzata puoi metterti al sicuro e ottenere l’incentivo che ti spetta senza preoccuparti di nulla. 

Vuoi rendere la tua casa più confortevole e a basso consumo con i Bonus Edilizia 2024 per la sostituzione di infissi e serramenti? 

CLICCA QUI e scopri come il metodo posaqualificata.it può aiutarti a investire nella tua casa in modo sicuro e conveniente. 

Cerca il

più vicino a casa tua

Sono sicuro che ti interesseranno anche questi articoli

Info sull'autore

Guido Alberti

Guido Alberti

Consulente e Artigiano Certificato PassivHaus, Tecnico Esperto Finestra CasaClima, figura accreditata dall’Agenzia CasaClima per fornire consulenza a progettisti e committenti. Operatore Termografico di II Livello UNI EN ISO 9712.
Guido Alberti

Guido Alberti

Consulente e Artigiano Certificato PassivHaus, Tecnico Esperto Finestra CasaClima, figura accreditata dall’Agenzia CasaClima per fornire consulenza a progettisti e committenti. Operatore Termografico di II Livello UNI EN ISO 9712.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • HAI BISOGNO DI AIUTO PER OTTENERE GLI INCENTIVI?

    Per ottenere le detrazioni fiscali riconosciute per l’installazione di nuovi infissi e serramenti, hai bisogno di un professionista che possa seguirti sia dal punto di vista tecnico che fiscale. Solo così puoi evitare di commettere errori e perdere il “Bonus Infissi”. 

    Un nostro consulente qualificato può supportarti per sfruttare gli incentivi riconosciuti per gli interventi di risparmio energetico.

    Scarica l'ebook

    La guida posaqualificata.it

    Tutto quello che devi assolutamente sapere sulla posa dei tuoi serramenti

    Seguimi su Facebook

    Ultimi articoli