ECCO COME TI GUIDIAMO NELLA SCELTA DEI TUOI NUOVI SERRAMENTI

In qualunque luogo tu sia, il metodo posaqualificata.it ti aiuta a scegliere i tuoi nuovi serramenti con garanzia di risultato, senza errori e senza spreco di tempo e denaro.

ECCO COME TI AIUTIAMO A OTTENERE IL 110% PER I TUOI LAVORI

Siamo partner di detrazionifacili.it, gli specialisti della cessione del credito e delle detrazioni per la casa. Con la giusta squadra di professionisti, ottieni subito il Superbonus che ti spetta e sei al sicuro sia dal punto di vista fiscale che tecnico.

Bonus Infissi 2024, guida “facile” agli incentivi

Bonus Infissi 2024: qui parliamo dei più importanti incentivi che puoi sfruttare per sostituire i tuoi vecchi serramenti risparmiando sulla spesa!

Spesso si sente parlare del “Bonus Infissi” come se fosse un unico bonus…

ma sai che esistono più incentivi per acquistare infissi nuovi?

Continuando a leggere (ti bastano 5 minuti per arrivare fino in fondo) scoprirai tutte le possibilità offerte dalle recenti normative, senza perderti in dettagli complicati e superflui. In altre parole, andiamo dritti al sodo!

Se il tuo obiettivo è risparmiare (senza sorprese!) sulla sostituzione dei tuoi vecchi serramenti per aumentare il comfort e l’efficienza energetica della tua casa, sei nel posto giusto!

Scopri subito come funziona e cosa comprende il “Bonus Infissi 2024” e come assicurarti il massimo dagli incentivi senza errori, al riparo da stress e preoccupazioni, con un supporto esclusivo, sia tecnico che fiscale. 

 

Ecco come funziona il Bonus Infissi 2024 senza sconto in fattura e cessione del credito

Negli ultimi anni, lo “sconto in fattura” e la “cessione del credito” hanno dominato il mondo dell’edilizia agevolata, offrendo modalità alternative alla detrazione fiscale diretta, rendendo tutto più accessibile e facile. Sai di cosa si tratta, vero? 

Lo sconto in fattura permetteva al committente di ricevere uno sconto immediato sulla fattura per i lavori effettuati, pari all’importo della detrazione fiscale, trasferendo così il diritto di detrazione all’impresa esecutrice. 

La cessione del credito, invece, consentiva al proprietario di cedere il proprio diritto alla detrazione fiscale a terzi, come banche o altre entità finanziarie, ottenendo un vantaggio immediato, generalmente sotto forma di liquidità o sconto equivalente.

 

Ma nel 2024STOP!

Niente più sconto e cessione per i Bonus Edilizia 2024.

Quindi, prima di passare ai 3 incentivi più importanti che rientrano nel Bonus Infissi 2024, è importante chiarire, una volta per tutte, che con il Decreto Legge 11/2023, le regole degli incentivi sono cambiate drasticamente. 

Dal 16 febbraio dello scorso anno, le alternative alla detrazione diretta (sconto in fattura e cessione del credito) non sono più disponibili, lasciando come unica opzione la detrazione Irpef. Questo significa che solo chi ha iniziato i lavori entro quella data può beneficiare di sconto e cessione. 

Ma se stai leggendo questo articolo, ancora non hai iniziato i lavori di sostituzione degli infissi con gli incentivi, giusto? E forse ti stai chiedendo cosa sia esattamente una detrazione fiscale e come influenzi la tua possibilità di approfittare del Bonus Infissi 2024.

 

Bonus Infissi 2024 solo in detrazione, come fare? 

Quando guadagni un reddito, una certa percentuale di questo va al fisco sotto forma di tasse. Gli incentivi come il Bonus Infissi 2024 intervengono in questo contesto, permettendoti di beneficiare di una detrazione fiscale. Che cosa significa?

Significa che puoi dedurre una parte della spesa sostenuta per la sostituzione degli infissi dal totale delle tasse che devi pagare.

Nel caso del Bonus Infissi, questo avviene distribuendo la detrazione su un periodo di 10 anni. Ad esempio, se sostituisci gli infissi e questo intervento ti costa 10.000 euro, e hai diritto a una detrazione del 50%, significherà che puoi detrarre 5.000 euro dalle tue tasse. Questa detrazione sarà distribuita su 10 anni, quindi ogni anno potrai detrarre 500 euro dal totale delle tasse che devi. In pratica, paghi l’intero costo degli infissi inizialmente, ma poi recuperi una parte di quella spesa ogni anno sotto forma di riduzione delle tasse dovute.

Ora, dato che la sostituzione degli infissi è un investimento importante, cosa fare se non hai liquidità immediata per pagare l’intervento? 

Potresti considerare l’opzione di un prestito, che sarà in parte rimborsato tramite il beneficio fiscale del Bonus. Ma ora, non preoccuparti di questo. Alla fine dell’articolo scoprirai come puoi pianificare gli interventi in modo realmente vantaggioso, con un consulente qualificato al tuo fianco. 

Ora, concentriamoci sul Bonus Infissi 2024. 

 

Bonus Infissi 2024: 3 incentivi per un risparmio del 50%

Come accennato in precedenza, ci sono 3 incentivi che meritano la tua attenzione:

  1. Ecobonus, focalizzato sulla riqualificazione energetica degli edifici;
  2. Bonus Casa (o Bonus Ristrutturazioni Edilizie), che copre un bel numero di lavori di ristrutturazione, inclusa la sostituzione degli infissi;
  3. Bonus Sicurezza, per le spese di interventi di messa in sicurezza delle abitazioni.

 

Ogni Bonus ha le sue peculiarità e la scelta del più adatto dipende dal tuo caso specifico e dalle tue esigenze. Ma hanno un punto in comune: ti consentono di risparmiare il 50% sulla spesa sostenuta per la fornitura dei prodotti e la manodopera. 

Valutiamo attentamente quale di questi incentivi può davvero fare al caso tuo.

 

Bonus Infissi 2024: l’Ecobonus

Partiamo da qui: non tutti gli infissi rientrano in questo Bonus. 

Infatti, ci sono precise condizioni da rispettare: 

  1. gli infissi da sostituire devono separare un ambiente riscaldato dall’esterno o da vani non riscaldati;
  2. i nuovi infissi devono avere dei requisiti tecnici specifici che devono essere certificati da un tecnico abilitato o da una dichiarazione del fornitore o dell’installatore. 

 

 

Per quanto riguarda i requisiti tecnici, senza complicarci troppo la vita, la trasmittanza termica è il primo valore da prendere in considerazione. Sai cos’è?

La trasmittanza termica è il flusso di calore medio che attraversa un metro quadro di superficie dell’infisso che divide la casa dall’esterno, e più è bassa la trasmittanza termica, meglio è. 

Per accedere al Bonus Infissi 2024 in versione “Eco”, i nuovi infissi devono assicurare una trasmittanza termica inferiore a specifici valori limite che dipendono dalla zona climatica in cui si trova la tua casa. 

Come detto, l’Ecobonus copre il 50% della spesa (detrazione massima ammissibile infissi 60.000 euro) ma in due casi ti tocca il 65%:

  1. intervento di sostituzione di infissi e serramenti in condominio (parti comuni);
  2. riqualificazione globale dell’edificio.

 

Anche se più complicato, l’Ecobonus conviene sempre se hai in progetto più interventi di riqualificazione energetica (ad esempio, copre anche le spese per la posa in opera del cappotto esterno).

 

Bonus Infissi 2024: ecco un incentivo più facile

Ora, diamo un’occhiata al Bonus Casa (o Bonus Ristrutturazioni Edilizie), che è un po’ più semplice rispetto all’Ecobonus.

Questo incentivo, che consente di sostituire anche gli infissi, fa parte di quelle agevolazioni che trovi nell’articolo 16-bis del TUIR, tutto dedicato al recupero e alla riqualificazione del nostro patrimonio edilizio. E la bella notizia? 

Con il Bonus Casa puoi fare lavori come:

  • manutenzione straordinaria (art. 3, comma 1, lettera b) del T.U. Edilizia);
  • restauro e risanamento conservativo (art. 3, comma 1, lettera c) del T.U. Edilizia); 
  • ristrutturazione edilizia (art. 3, comma 1, lettera d) del T.U. Edilizia).

 

La detrazione è anche in questo caso del 50% su un massimo di 120.000€ (in 10 anni).

 

Bonus Sicurezza 2024: l’incentivo che abbraccia i serramenti

Concludiamo con il Bonus Sicurezza, un altro incentivo che riconosce una detrazione del 50% sulle spese sostenute per interventi di messa in sicurezza delle abitazioni (spesa massima 96.000 euro).

Dai sistemi di videosorveglianza all’installazione di tapparelle motorizzate e inferriate. Il Bonus Sicurezza abbraccia anche il mondo dei serramenti. Nello specifico, ecco cosa comprende:  

  • grate e inferriate sulle finestre;
  • fornitura e posa in opera di porte blindate;
  • tapparelle motorizzate e blindate con bloccaggi per aumentare la sicurezza perimetrale dell’edificio;
  • installazione di vetri antisfondamento;
  • installazione di rilevatori di apertura e di effrazione per porte e finestre;
  • progettazione e installazione di impianti di videosorveglianza;
  • nuove serrature di sicurezza;
  • sistemi di automatizzazione per cancelli, recinzioni e saracinesche.

 

Come hai potuto notare, la scelta del Bonus giusto dipende dal tuo caso specifico e dalle tue esigenze. 

E se hai letto fin qui, potresti chiederti: «Come posso ottenere questi bonus senza rischiare di incappare in lavori mal eseguiti o professionisti poco preparati nella gestione delle pratiche fiscali?»

Ecco la soluzione. 

 

Come ottenere il Bonus Infissi 2024 senza correre rischi, con un supporto esclusivo che ti tiene al riparo da errori, stress e preoccupazioni

Sì, i Bonus Edilizi possono sembrare complicati tra tecnicismi e burocrazia, ma non sono “impossibili”. L’importante è affidarsi a chi sa davvero cosa fa e non a chi si è improvvisato esperto dopo aver dato un’occhiata alle ultime news che girano sul web.

Pensa un attimo: vuoi davvero affidare la tua casa a chi si è scoperto un esperto di detrazioni fiscali solo ieri? O preferisci affidarti a professionisti del settore che da anni aiutano i clienti a scegliere e installare infissi in modo conveniente e che continuano a farlo anche ora che le regole del gioco sono cambiate?

Se stai cercando qualcuno che conosca il mercato degli incentivi a fondo e che ti garantisca un risultato senza brutte sorprese, sei nel posto giusto. E sai qual è il primo passo da fare?

L’analisi tecnica e fiscale del tuo caso: è l’unico modo per essere sicuri di ottenere ciò che ti spetta senza problemi con l’Agenzia delle Entrate. Come accennato nel primo paragrafo di questo articolo, un punto cruciale da considerare per sfruttare il Bonus Infissi 2024 (ora che non ci sono più sconto in fattura e cessione del credito) è la tua capienza fiscale: se non hai un imponibile sufficiente per sfruttare la detrazione, non ha senso impegnarsi in lavori di ristrutturazione costosi. 

Diventa quindi fondamentale valutare attentamente la tua situazione fiscale prima di procedere alla “scelta tecnica” di soluzioni a misura delle tue esigenze e “a norma”. Ma con un consulente qualificato al tuo fianco è tutto più semplice. 

Con posaqualificata.it, hai un supporto immediato ed esclusivo per sfruttare al meglio la detrazione che ti spetta: scegli tuoi nuovi serramenti seguendo un metodo collaudato, risparmiando tempo e soprattutto evitando errori.

Scopri come rendere la tua casa più confortevole e a basso consumo energetico con i serramenti giusti, partendo da una consulenza personalizzata, primo step di un metodo testato.

Clicca qui: >>> CONSULENZA BONUS INFISSI 2024

Sono sicuro che ti interesseranno anche questi articoli

Info sull'autore

Guido Alberti

Guido Alberti

Consulente e Artigiano Certificato PassivHaus, Tecnico Esperto Finestra CasaClima, figura accreditata dall’Agenzia CasaClima per fornire consulenza a progettisti e committenti. Operatore Termografico di II Livello UNI EN ISO 9712.
Guido Alberti

Guido Alberti

Consulente e Artigiano Certificato PassivHaus, Tecnico Esperto Finestra CasaClima, figura accreditata dall’Agenzia CasaClima per fornire consulenza a progettisti e committenti. Operatore Termografico di II Livello UNI EN ISO 9712.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • HAI BISOGNO DI AIUTO PER OTTENERE GLI INCENTIVI?

    Per ottenere le detrazioni fiscali riconosciute per l’installazione di nuovi infissi e serramenti, hai bisogno di un professionista che possa seguirti sia dal punto di vista tecnico che fiscale. Solo così puoi evitare di commettere errori e perdere il “Bonus Infissi”. 

    Un nostro consulente qualificato può supportarti per sfruttare gli incentivi riconosciuti per gli interventi di risparmio energetico.

    Scarica l'ebook

    La guida posaqualificata.it

    Tutto quello che devi assolutamente sapere sulla posa dei tuoi serramenti

    Seguimi su Facebook

    Ultimi articoli