Una Check-List per avere idee più chiare

DiGuido Alberti

Una Check-List per avere idee più chiare

Tempo fa ho già provato a darvi qualche consiglio prima di richiedere un preventivo per i nuovi serramenti. Oggi cercherò di darvi una check-list molto sintetica che spero possa aiutarvi ancor meglio in questa ‘spesso’ difficile scelta. Prendendo spunto proprio dalle vostre domande più frequenti ed immedesimandomi nei panni ‘dei non esperti del settore’, ho deciso di dar vita ad una check-list che possa sintetizzare al meglio tutte le risposte che ogni cliente vorrebbe sentire.

Non mi dilungo oltre.

Una check-list per la scelta dei serramenti

Check-list Scelta Serramenti

Una piccola raccolta di mini-consigli pratici, per avere le idee più chiare.
La prima domanda che dovreste porvi è:

Cosa voglio dai nuovi serramenti?

– Estetica e Design;
– Isolamento Termico;
– Isolamento Acustico;
– Sicurezza.

Una caratteristica non esclude l’altra, così come esistono serramenti che hanno tutte queste caratteristiche, a discapito, ovviamente, del prezzo.

Un po’ come le automobili, più optional aggiungete, più essa costa.

Soddisfatta questa prima domanda, procedete pure con la scelta.

Materiale: Legno, PVC, Alluminio o Sistema Misto;
Vetro: La scelta del vetro è funzione della prima domanda, “Cosa voglio dai nuovi serramenti?”;
Colore: La scelta è funzione del materiale e di eventuali vincoli paesaggistici o condominiali;
Oscurante: Avvolgibile,  Frangisole, Romana Orientabile, Padovana o Vicentina;
Ancora Colore: La scelta è funzione del materiale e di eventuali vincoli paesaggistici o condominiali;

Adesso che avete ben chiaro in mente cosa desiderate e come vorrestre che il vostro serramento ideale funzioni, potete procedere nella richiesta di preventivi e nell’acquisto. Prima di iniziare però, due consigli:

– Chiedere troppi preventivi significa confondersi le idee;
– Chiedere preventivi per Legno, PVC, Alluminio e via dicendo significa non avere ancora le idee chiare.

Bene, identificate pure un numero di possibili fornitori, almeno tre, ma non più di cinque. La scelta la farete sicuramente in funzione del:

– Prodotto trattato. Prima differenza sostanziale: Produttori e Rivenditori. Ci sono aziende che producono il loro prodotto, così come ne esistono altre che posano solamente il prodotto finito. Un’idea potrebbe essere quella di richiedere un preventivo a un produttore, piccolo o grande che sia, e uno altro ad un rivenditore, che tratti magari marchi noti o meno;
– Luogo.  L’ideale sarebbe quello di non spingersi oltre i 100 km, anche se, si è soliti lavorare a più chilometri;
– Parere di altri. In questo settore più che in altri, il passaparola è vincente. Chiedete pure a parenti e amici e se avete un tecnico di fiducia, rivolgetevi pure a lui;

Visitate pure gli show-room, toccate con mano il prodotto e lasciate perdere le e-mail. I preventivi tramite e-mail dicono tutto e niente. Per scegliere è importante valutare:

Prodotto. Un serramento va toccato con mano ma soprattutto argomentato, non sono tutti uguali.
Azienda. L’apparenza può ingannare sia chiaro, ma un’azienda non cresce mai da sola.
Professionalità. So che non è facile farsi un’idea, soprattutto per chi non è del mestiere. Ma credetemi, a meno che non siano tutti allo stesso livello, la differenza si nota. O almeno, è quello che noto anch’io quando acquisto prodotti di cui conosco poco o nulla.  In generale, meglio stare alla larga da chi non vi parla di posa in opera. La posa in opera è un aspetto da affrontare già in fase di preventivazione. Leggete pure quest’articolo e capirete quali sono gli errori da evitare.

 Solo dopo essersi fatti un’idea sull’azienda, il prodotto e professionalità, è possibile fare una prima selezione. La selezione sarebbe meglio farla senza guardare il prezzo. Nessuno vi regala niente, soprattutto di questi tempi. Preferirei non parlare di prezzo, perché nel “prezzo” entrano in gioco diversi fattori, come ad esempio, servizio, professionalità e assistenza post vendita.  Sono tutti costi per un’azienda che hanno un prezzo per il cliente.

In alternativa, perché c’è sempre un piano B, potete andare da Leroy Merlin, comprare i serramenti, portarveli a casa e montarveli, o farli montare da qualcuno… ma, buona fortuna!

Info sull'autore

Guido Alberti administrator

Consulente e Artigiano Certificato PassivHaus, Tecnico Esperto Finestra CasaClima, figura accreditata dall’Agenzia CasaClima per fornire consulenza a progettisti e committenti. Operatore Termografico di II Livello UNI EN ISO 9712.

    2 Commenti finora

    AnnaPubblicato il12:12 pm - Apr 9, 2015

    Complimenti, un testo molto concreto.
    Se ognuno lo leggesse prima di scegliere i serramenti, ci si eviterebbe tanti errori.

    Un saluto,

    Anna Wódkowska
    Servizio Clienti
    Okna Samoraj Sp.j.

    Commenta

    Ho letto e accetto la privacy policy