ECCO COME TI GUIDIAMO NELLA SCELTA DEI TUOI NUOVI SERRAMENTI

In qualunque luogo tu sia, il metodo posaqualificata.it ti aiuta a scegliere i tuoi nuovi serramenti con garanzia di risultato, senza errori e senza spreco di tempo e denaro.

ECCO COME TI AIUTIAMO A OTTENERE IL 110% PER I TUOI LAVORI

Siamo partner di detrazionifacili.it, gli specialisti della cessione del credito e delle detrazioni per la casa. Con la giusta squadra di professionisti, ottieni subito il Superbonus che ti spetta e sei al sicuro sia dal punto di vista fiscale che tecnico.

Condensa sulle finestre, perché si forma e come evitarla?

Perché accettare passivamente la condensa sulle finestre?

Perché continuare ad asciugare ogni mattina quelle goccioline che si formano sul vetro o lungo i bordi dell’infisso? 

E soprattutto, perché ignorare un campanello d’allarme che annuncia problemi ben più grandi nascosti dietro quelle “lacrime” di condensa?

Ora, se hai delle finestre con vetrocamera e profilo isolante, forse sei già consapevole che, dietro a quelle goccioline potrebbero celarsi problemi di ventilazione inadeguata o isolamento carente del foro finestra. 

Nel primo caso, puoi agire subito, in completa autonomia. 

Nel secondo caso, hai bisogno dell’aiuto di professionisti qualificati per risolvere definitivamente il tuo problema e salvaguardare il comfort e la salubrità dei tuoi ambienti.

Scopriamo come tenere a bada la condensa sulle finestre. 

 

Perché si forma la condensa sulle finestre? 

Hai mai notato come, dopo aver posato un bicchiere di vetro pieno d’acqua fredda su un tavolo durante una calda giornata estiva, si forma la condensa sulla superficie del bicchiere stesso? 

Ecco, la stessa cosa può succedere in casa tua. 

Pensa alla tua abitazione come a un grande bicchiere, con muri (involucro edilizio opaco) e finestre (involucro edilizio trasparente) che ne definiscono i confini. Le finestre, in particolare, sono come il vetro del bicchiere: sottili barriere tra due ambienti con temperature diverse. 

E se in inverno, all’interno dei tuoi ambienti c’è un clima ottimale di comfort con una temperatura di circa 20° C e un’umidità relativa del 55 %… non avrai problemi di condensa. Ma solo se tutto l’involucro è ben coibentato!

Infatti, se l’involucro edilizio, e in particolar modo il foro finestra, presenta punti di discontinuità costruttiva che creano variazioni importanti di temperatura (i cosiddetti ponti termici), e se il tasso di umidità relativa nei tuoi ambienti supera abbondantemente il 60%…

ecco che che si presenta la condensa sulle finestre. 

La condensa superficiale è quel fenomeno che si verifica in corrispondenza dei punti dell’involucro in cui le temperature, in funzione dell’umidità relativa dell’ambiente, sono inferiori al punto di rugiada.

Comprendere questo fenomeno è il primo passo per affrontare il problema della condensa sulle finestre nel modo giusto. 

Detto ciò, come risolvere il problema delle finestre che “sudano”?

Scopriamolo subito. 

 

Come evitare il problema della condensa sulle finestre che, se trascurato a lungo, può portare a macchie di umidità intorno alle finestre e, peggio ancora, alla formazione di muffa? 

La condensa non è un fenomeno che riguarda solo i vetri delle finestre, ma può manifestarsi anche nei punti di connessione tra l’infisso e il muro, aree critiche dove umidità e muffa trovano terreno fertile. Questi punti possono diventare le zone più problematiche se non si interviene tempestivamente.

Per prevenire la formazione di condensa e le sue conseguenze dannose, è essenziale adottare una strategia su due fronti:

  1. da un lato, possiamo agire immediatamente riducendo l’umidità relativa all’interno degli ambienti: diventa fondamentale “arieggiare le stanze”, specialmente dopo attività che producono vapore, come cucinare o fare la doccia. Evitare di stendere la biancheria umida in casa durante i mesi invernali è un altro accorgimento semplice ma efficace. E poi, controllare sempre il livello di umidità relativa in casa con un termoigrometro, per non superare il 55/60%.
  2. Dall’altro lato, dobbiamo affrontare il problema dei ponti termici, quei punti deboli dell’involucro edilizio che facilitano la formazione di condensa. Sebbene sia più complesso intervenire sugli edifici esistenti (clicca e scopri >>> come individuare i ponti termici a casa tua), la progettazione attenta di nuove costruzioni può prevenire questi problemi fin dall’inizio, garantendo un involucro ben coibentato e privo di discontinuità nel foro finestra.

 

Aspetta, perché c’è una questione da approfondire… 

 

La condensa sulle finestre nuove

Potresti pensare che finestre nuove ad alta efficienza energetica non daranno mai problemi di condensa come le vecchie finestre in alluminio o con vetro singolo. 

Eppure, sorpresa: con finestre nuove posate in modo qualificato (quindi, con una progettazione accurata della posa in opera per evitare ponti termici nei punti di connessione tra finestra e muratura), potresti avere grandi problemi di condensa. 

Problemi che magari non si manifestano in modo accentuato con vecchie finestre che “spifferano”. E sai perché?

Perché il fenomeno della condensa sulle finestre non dipende solo dalle prestazioni dell’infisso e dalla progettazione di una corretta posa in opera con un controtelaio termico

Le finestre nuove, spesso dotate di doppio o triplo vetro, migliorano sensibilmente l‘isolamento termico, ma se non sono accompagnate da una strategia complessiva che includa un adeguato ricambio d’aria degli ambienti, ecco che la condensa può fare la sua comparsa. 

Un isolamento spinto dell’involucro edilizio, che avviene anche e con l’installazione di infissi prestazionali, l’umidità resta intrappolata all’interno. 

La soluzione? Banalmente, non bisogna trascurare l’importanza della ventilazione

Anche in una casa dotata delle più moderne e performanti finestre, è fondamentale garantire un costante ricambio d’aria. Questo può essere ottenuto semplicemente aprendo regolarmente le finestre o, per un approccio più tecnologico, installando sistemi di Ventilazione Meccanica Controllata che assicurano il flusso d’aria necessario a mantenere un ambiente salubre, prevenendo così la formazione di condensa anche sulle finestre (e non solo).

 

Vuoi evitare problemi di spifferi, condensa sulle finestre e infiltrazioni? Sei nel posto giusto!

La soluzione ai tuoi problemi di condensa sulle finestre (e non solo), così come la progettazione dell’infisso giusto per la tua casa, parte sempre da un’analisi accurata del tuo caso specifico. 

Solo così è possibile comprendere appieno le criticità della tua casa, i problemi specifici che vuoi risolvere e il risultato finale che desideri ottenere.

Qui entra in gioco il metodo posaqualificata.it, con il suo approccio che inizia sempre da un’analisi dettagliata, garantendo che ogni soluzione proposta sia su misura per te. 

Che si tratti di migliorare l’isolamento termico, ridurre l’umidità o semplicemente rendere la tua casa più confortevole e salubre con le finestre giuste, posaqualificata.it ti tiene al riparo da errori e spese inutili. 

posaqualificata.it è al fianco di chi: 

  • deve acquistare o sostituire i propri serramenti;
  • vuole evitare di avere in futuro problemi di muffa, condensa e dispersioni;
  • cerca una “soluzione su misura” per vivere meglio la casa;
  • vuole la garanzia del risultato e non scende a compromessi su quello che si aspetta dai propri serramenti.

 

CLICCA QUI e scopri come rendere la tua casa più confortevole partendo dalle finestre. 

Sono sicuro che ti interesseranno anche questi articoli

Info sull'autore

Guido Alberti

Guido Alberti

Consulente e Artigiano Certificato PassivHaus, Tecnico Esperto Finestra CasaClima, figura accreditata dall’Agenzia CasaClima per fornire consulenza a progettisti e committenti. Operatore Termografico di II Livello UNI EN ISO 9712.
Guido Alberti

Guido Alberti

Consulente e Artigiano Certificato PassivHaus, Tecnico Esperto Finestra CasaClima, figura accreditata dall’Agenzia CasaClima per fornire consulenza a progettisti e committenti. Operatore Termografico di II Livello UNI EN ISO 9712.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • HAI BISOGNO DI AIUTO PER OTTENERE GLI INCENTIVI?

    Per ottenere le detrazioni fiscali riconosciute per l’installazione di nuovi infissi e serramenti, hai bisogno di un professionista che possa seguirti sia dal punto di vista tecnico che fiscale. Solo così puoi evitare di commettere errori e perdere il “Bonus Infissi”. 

    Un nostro consulente qualificato può supportarti per sfruttare gli incentivi riconosciuti per gli interventi di risparmio energetico.

    Scarica l'ebook

    La guida posaqualificata.it

    Tutto quello che devi assolutamente sapere sulla posa dei tuoi serramenti

    Seguimi su Facebook

    Ultimi articoli