CORRETTA POSA IN OPERA DELLE FINESTRE: LE CARATTERISTICHE DA TENERE D’OCCHIO

DiGuido Alberti

CORRETTA POSA IN OPERA DELLE FINESTRE: LE CARATTERISTICHE DA TENERE D’OCCHIO

La corretta posa in opera delle finestre, questa sconosciuta.

Sei consapevole che definire con precisione come dev’essere fatta una perfetta posa in opera dei serramenti, non è impresa da poco.

Magari è proprio per questo motivo che sei arrivato su posaqualificata.it. Avrai visitato qualche showroom di porte e finestre, o diverse aziende di serramenti e avrai notato tu stesso come sia difficile definire “a monte” del processo, cosa voglia dire “finestre posate correttamente”.

 

In questo articolo, parlerò proprio di questo. 

 

In tanti pensano che la corretta posa in opera delle finestre sia solo una questione tecnica, vale a dire di prestazioni. In parte è vero, ma proverò a esemplificare il più possibile il concetto in questo articolo, in modo da aiutarti nella scelta. La domanda fondamentale che devi porti è questa:

 

Quali sono le caratteristiche che deve avere una corretta posa in opera per le finestre?

Come ideatore di posaqualificata.it – e ancor prima come serramentista – ci ho riflettuto a fondo. Il risultato è abbastanza sorprendente.

Quando la posa in opera è eseguita correttamente?

 

Tecnicamente, un serramento è posato in modo “qualificato” quando le prestazioni in opera – all’interno di una data muratura – sono le stesse che il serramento stesso aveva in laboratorio. Quindi se tu acquisti dei serramenti con un Rw (potere fono isolante) da 45 dB in laboratorio, ti aspetti che questo valore sia lo stesso anche dopo la posa in opera!

Ecco il primo e irrinunciabile punto di partenza. La posa è eseguita correttamente quando le prestazioni in opera di quel serramento sono le stesse che in laboratorio!

Il problema è che questo dato tu spesso non riesci a misurarlo, perché magari non hai la strumentazione idonea!
Dunque, capire quali siano le esatte caratteristiche di una corretta posa in opera per dei serramenti non è semplice.

C’è però un altro aspetto che puoi considerare, anzi, che t’invito a fare! Dipende dalle tue esigenze specifiche!

Sono le tue esigenze specifiche che determinano una corretta posa in opera del serramento. Devi quindi chiederti quali sono le prestazioni che ti aspetti aspetta dai tuoi serramenti.

Questo determina cosa significa per ciascuno di noi una corretta posa in opera delle finestre.

 

Di esigenza in esigenza: come cambia la corretta posa in opera finestre

 

Può darsi che tu abbia delle esigenze specifiche, come ad esempio proteggerti dal freddo. In questo caso, quindi, un serramento è posato correttamente se effettivamente riesce a mantenere caldo l’ambiente di casa tua. L’obiettivo è il raggiungimento di tale scopo.

O ancora, potresti avere bisogno di una maggiore prestazione acustica dei tuoi serramenti. Dunque, se quello che cerchi è una finestra che isoli la tua casa dall’eccessivo rumore esterno, allora il serramento sarà ben posato se farà il suo dovere di respingere i rumori oltre le pareti di casa tua.

Gli esempi sono centinaia. Le tue esigenze potrebbero concentrarsi sugli spifferi, sulle infiltrazioni, su mille altre prestazioni che si richiedono a un serramento.

E le prestazioni attese determinano le caratteristiche di una corretta posa in opera delle finestre.

 

Cosa fare: finestre con posa qualificata, sempre e comunque

 

Le caratteristiche di una corretta posa in opera delle finestre variano in funzione delle esigenze personali e delle problematiche che hai necessità di risolvere quando scegli un serramento.

Ma come si fa a stabilire se le performance del serramento in opera siano le stesse ottenute in laboratorio?

 

Immagino te lo stia chiedendo.

È difficile quantificare le prestazioni senza avere a disposizione la strumentazione adatta.

Soprattutto se il risultato corrisponde direttamente alle aspettative personali o alla risoluzione del problema che ci preme. La corretta posa in opera finestre si basa fortemente su questo parametro. La strumentazione rileva dati tecnici, ma i soli dati tecnici non bastano a definire una corretta posa dei serramenti, perché poi nella valutazione finale intervengono anche sensazioni del tutto soggettive.

Per queste “sensazioni”  nessuna strumentazione basterà mai.

Non basta, quindi, che la tua finestra non faccia entrare aria o acqua, o ripari dal freddo.

Le uniche prestazioni che definiscono le tue nuove finestre con posa qualificata sono i motivi che ti hanno spinto a sostituire i tuoi serramenti, che ti hanno convinto a scegliere un certo tipo di finestra in mezzo a mille altre. Un serramento che risolva davvero il tuo problema e che soddisfi le tue aspettative, al di là delle sue qualità tecniche.

 

La guida alla scelta dei tuoi serramenti

 

A questo punto, individuare le caratteristiche di una corretta posa in opera delle finestre diventa più semplice. Qui puoi trovare molti spunti che ti aiuteranno nella scelta dei tuoi nuovi serramenti, per rendere la tua casa più confortevole e sicura.

In più, puoi contare su un consulente posa qualificata di zona a te più vicino. Sarà il tuo referente personale e ti garantirà il risultato migliore per te.

 

Scegliere il serramento giusto è una questione di posa qualificata, sempre.

 

Se dai preventivi in tuo possesso non ti è chiaro cosa stai acquistando, contattaci. 
Rispondiamo sempre in 24 ore. 

alberti-sfondato-bn

 

Info sull'autore

Guido Alberti administrator

Consulente e Artigiano Certificato PassivHaus, Tecnico Esperto Finestra CasaClima, figura accreditata dall’Agenzia CasaClima per fornire consulenza a progettisti e committenti. Operatore Termografico di II Livello UNI EN ISO 9712.

    Lascia una risposta

    Ho letto e accetto la privacy policy