Gli showroom di porte e finestre che ti aiutano a scegliere i tuoi serramenti senza errori.

Numero verde

800 947 622

Quali sono i migliori infissi in PVC che devi scegliere per la tua casa?

Infissi in PVC: analizziamone pro e contro, valutando le principali caratteristiche per fare la scelta giusta.

 

Gli infissi in PVC sono dannosi?

 

migliori infissi in PVC

 

Questa è una delle domande che spesso mi rivolgono le persone che, come te, sono alla ricerca dei migliori infissi per la loro casa.

Infatti, sugli infissi in PVC se ne dicono di tanti colori, ma questo materiale, che sta guadagnando sempre più percentuali di mercato, non è pericoloso.

E non è neanche vero che le finestre in PVC, quando esposte agli agenti atmosferici, rilasciano sostanze dannose per la salute umana.

Era mia intenzione aprire questa piccola parentesi per sfatare questo mito del “pericoloso PVC”, proprio per sottolineare una caratteristica di spessore di questo materiale.

Quale?

Il PVC, cloruro di polivinile è un materiale ecocompatibile e di lunga durata!

Inoltre, tutti i serramenti sono sottoposti a stretti controlli dell’Unione Europea e la certificazione CE garantiscono che gli stessi non sono prodotti con sostanze tossiche per la salute dell’uomo.

Ora non ci resta che analizzare tutte le caratteristiche degli infissi in PVC per vedere se sono davvero quelli giusti per la tua casa, cioè per renderla più sicura e confortevole.

 

Caratteristiche degli infissi in PVC: si può parlare di ottimo rapporto “qualità-prezzo”?

Versatili, impermeabili all’acqua, poco permeabili al vapore e con buoni valori d’isolamento termoacustico: gli infissi in PVC non rappresentano una scelta di ripiego.

Ed è proprio per questo motivo che ho deciso di scrivere questo articolo, cioè per “dare al PVC quello che è del PVC”.

Tutti gli infissi in PVC di ultima generazione non hanno nulla da invidiare alle altre soluzioni studiate per rendere la casa più efficiente dal punto di vista della sicurezza e dell’isolamento termoacustico e, quindi, anche per quanto riguarda il risparmio energetico.

E nella scheda tecnica di questo materiale è giusto inserire anche queste altre caratteristiche:

  • ottima resistenza all’abrasione;
  • lunga durata nel tempo;
  • facile da pulire;
  • scarsa manutenzione.

 

Ma il PVC ricopre un ruolo di primaria importanza per quanto riguarda i materiali di costruzione dei serramenti, perché è anche “green”. Il PVC può essere riciclato a fine vita e riutilizzato sia nel comparto – basta pensare ai controtelai o ai profili di riempimento – sia nella produzione, ad esempio, di fioriere in plastica.

Inoltre, molte aziende hanno già introdotto all’interno del proprio ciclo produttivo una parte di materiale proveniente da riciclo di serramenti dismessi.

Ovviamente, il riferimento è ai produttori, sia quelli dei soli profili, sia a quelli che producono in casa il profilo, per poi assemblarlo, dando il serramento in pvc finito al rivenditore.

E dal processo di produzione, senza entrare nel merito della chimica, esce un estruso in barre a sezione cava, caratterizzato da più camere, della lunghezza di 6 m. I profili dei telai, apribili o fissi, una volta tagliati a misura sono uniti mediante saldatura degli angoli per fusione.

Prima della saldatura, però, è necessario inserire dei rinforzi in acciaio – il rinforzo è comunemente chiamato “anima” – in grado di conferire rigidità al telaio del serramento.

 

migliori infissi in Pvc

Ad oggi non è raro trovare sul mercato soluzione prive di rinforzi in acciaio. Questo perché la stabilità è garantita da altri materiali o tecnologie, come ad esempio la sigillatura strutturale dei vetri sull’anta apribile.

 

 

Riassumendo: gli infissi in PVC non sono pericolosi per la salute dell’uomo, hanno caratteristiche tecniche degne di nota e rispettano l’ambiente.

Ma sono davvero gli infissi giusti per la tua casa?

 

Pro contro degli infissi in PVC da valutare prima dell’acquisto

Dopo questa veloce presentazione degli infissi in PVC è doveroso scavare più a fondo e analizzarne le principali caratteristiche dal punto di vista dei vantaggi e degli svantaggi di questa soluzione.

Da dove partiamo?

Ovviamente dalle “buone notizie”.

 

Perché scegliere gli infissi in PVC?

Spesso definiti come una soluzione “low cost” e perfettamente isolanti.

Ma è davvero così?

Il pvc può essere considerato davvero una soluzione conveniente per tuo portafogli e per ridurre notevolmente i consumi in casa?

Sì, è così!

E l’elenco delle caratteristiche prima visto deve essere obbligatoriamente allungato, perché gli infissi in PVC ti consentiranno di migliorare l’efficienza energetica della tua casa con un investimento non troppo elevato.

Se sei alla ricerca di nuovi infissi prestazionali dallo stile versatile devi considerare le soluzioni realizzate con questo materiale.

Ecco tutti i pregi degli infissi in PVC:

  • garantiscono un elevato isolamento termico e possono essere tranquillamente utilizzati anche negli “edifici a energia quasi zero”;
  • sono versatili, ecologici e duraturi;
  • non devono essere riverniciati, ma una costante pulizia può assicurare lunga vita ai tuoi nuovi infissi;
  • abbattimento acustico elevato quando installati in modo qualificato e quando completati con il giusto vetro per finestre da scegliere in base alle tue specifiche esigenze;
  • prezzo di mercato non esagerato. Ovviamente ci sono prodotti e prodotti, il cui prezzo varia in funzione delle prestazioni.

 

Ma se da un lato ci sono i vantaggi, dall’altro non possono che esserci anche i difetti.

Come si dice, nessuno è perfetto!

 

Svantaggi degli infissi in PVC

Farsi ingolosire dalle finestre in pvc è facile, ma l’importo non deve essere questo il primo criterio di scelta da considerare per l’acquisto dei tuoi nuovi serramenti.

E anche se le caratteristiche del PVC stanno consentendo una veloce scalata ai vertici della classifica delle migliori soluzioni per rendere più confortevoli le abitazioni, ci sono anche “fattori negativi” da analizzare.

Ecco perché non dovresti scegliere gli infissi in PVC:

  • sono molto resistenti, ma non rappresentano la soluzione ideale per completare grandi aperture, a meno che non siano prodotti di ultima generazione, con fissaggio del vetro strutturale. Per la maggior parte dei prodotti presenti sul mercato, le prestazioni meccaniche sono l’unico limite.
  • Il pvc non è il materiale migliore da scegliere per soluzioni “tutto vetro”, date le dimensioni dei profili; tuttavia, anche in questo caso esistono valide soluzioni tutto vetro e con profili minimali.
  • Non esistono solo infissi in PVC bianchi, ma comunque non si può parlare di ampia scelta delle finiture per personalizzarli.

 

E in tutti gli altri casi gli infissi in PVC vanno sempre bene?

Concedimi di dare una risposta veloce a questa domanda: NO!

Per scegliere gli infissi migliori per la tua casa e avere il risultato che ti aspetti, l’unica cosa da fare è partire dalle tue esigenze e dall’analisi specifica del tuo caso.

Solo così sarà possibile trovare una soluzione su misura che soddisferà tutte le tue esigenze di stile, di comfort e prestazioni.

 

Colorazione infissi in PVC: pellicolati o tinte RAL?

Il serramento in Pvc è in grado di ovviare a tutte, o quasi, le richieste di colorazione superficiale.

Ma che differenza c’è tra i pellicolati e le tinte RAL per infissi?

Per quanto riguarda i pellicolati – l’effetto legno per intenderci – non tutte le aziende applicano le pellicole mediante collanti, che nel tempo potrebbero causare scollamenti soprattutto negli angoli, ma coestrudono la pellicola al momento stesso dell’estrusione del profilo.

Invece, le tinte RAL sono ottenibili con rivestimento in alluminio o con pellicole in tinta applicate. Ma su questa soluzione sono ancora molto scettico, così come lo sono sui rinforzi in fibra di vetro. Ovviamente, è solo la mia opinione, sia chiaro.

 

Infissi in PVC o alluminio? Ecco la risposta a questa domanda da un milione di Euro

“Guido, cosa mi consigli, infissi in PVC o infissi in alluminio?”

Avrò sentito questa domanda almeno… no, non riesco a quantificare il numero di volte che le mie orecchie hanno ascoltato queste parole.

E la mia risposta è sempre la stessa: “dipende!”

Da cosa?

Sempre dalle tue esigenze, dalle caratteristiche della tua casa e dal risultato che intendi raggiungere con i tuoi nuovi infissi.

Ne approfitto per sottolineare anche un altro concetto: non esiste l’infisso migliore, ma quello giusto per il tuo caso!

E se qualche venditore di porte e finestre ti ha detto che l’infisso in alluminio a taglio termico è il migliore e va bene per tutte le situazioni, ti ha detto una grande bugia. Lo stesso vale anche se ti hanno detto che gli infissi in PVC sono i migliori in commercio e possono essere sempre utilizzati per qualsiasi scopo.

Non è così.

Compreresti mai una Lamborghini per fare delle gare su strade sterrate di montagna?

No, appunto.

Quindi, perché acquistare infissi in alluminio, quando magari non sono quelli giusti per la tua casa?

Dipende tutto dalle tue esigenze!

E poi, sai che non esistono solo gli infissi in alluminio a taglio termico, ma che puoi optare anche per infissi in PVC a taglio termico?

Tra le tipologie di infissi in PVC tra cui scegliere, c’è proprio la categoria “taglio termico”.

Così come per gli infissi in alluminio, anche per quelli realizzati con il pvc, si può parlare di taglio termico.

E sono proprio questi gli infissi maggiormente ricercati da chi punta al massimo isolamento per risparmiare in bolletta e godere di ambienti confortevoli.

Gli infissi in PVC a taglio termico sono realizzati con materiali isolanti e completati da vetri termici dalle elevate prestazioni.

In pratica, una soluzione perfetta per trattenere in casa tutto il calore e limitarne al massimo la dispersione.

Un risultato che, però, si può raggiungere soltanto con una posa in opera qualificata, intervenendo su tutti i ponti termici del foro finestra.

 

Per la scelta dei tuoi nuovi infissi affidati a un consulente posa qualificata

Legno, PVC, alluminio o sistemi misti: cosa devi scegliere?

Non puoi trovare la risposta leggendo schede tecniche di prodotti o contattando rivenditori con la classica richiesta di preventivo.

Ma la risposta a tutti i tuoi più grandi dubbi puoi trovarla solo contattando il consulente posa qualificata di zona a te più vicino.

Ogni materiale ha i suoi pro e suoi contro, così come ogni vetro da montare presenta o meno caratteristiche utili per risolvere il tuo problema.

Come detto, tutto dipende dalle tue esigenze.

E un consulente posa qualificata può aiutarti proprio ad analizzare il tuo caso in modo approfondito e aiutarti nella scelta dei tuoi nuovi infissi.

L’analisi delle tue esigenze è alla base del metodo posaqualificata.it ed è l’unico modo per partire con piede giusto e fare un acquisto di cui non ti pentirai.

Vuoi sapere se gli infissi in PVC possono realmente rendere la tua casa più confortevole, sicura e “risparmiosa”?

Non rischiare di perdere inutilmente tempo e soldi e prenota ora la tua consulenza personalizzata.

 

Photo Credit.

Se hai qualche dubbio prima di procedere con l’acquisto, contattaci.
Rispondiamo sempre in 24 ore.

Cerca il

più vicino a casa tua

Sono sicuro che ti interesseranno anche questi articoli

Info sull'autore

Guido Alberti

Guido Alberti

Consulente e Artigiano Certificato PassivHaus, Tecnico Esperto Finestra CasaClima, figura accreditata dall’Agenzia CasaClima per fornire consulenza a progettisti e committenti. Operatore Termografico di II Livello UNI EN ISO 9712.
Guido Alberti

Guido Alberti

Consulente e Artigiano Certificato PassivHaus, Tecnico Esperto Finestra CasaClima, figura accreditata dall’Agenzia CasaClima per fornire consulenza a progettisti e committenti. Operatore Termografico di II Livello UNI EN ISO 9712.

Commenti

95 risposte

  1. buongiorno
    sono un rivenditore che opera a Pordenone da quasi un ventennio
    posso dire che negli ultimi 7\8 anni su 10 lavori presi,7 sono pvc ,2 legno,1 legno alluminio
    a livello di preventivazione c,è spesso la doppia richiesta (pvc e legno)per fare un confronto.
    noi da alcuni anni abbiamo come fornitore Quartadimensione (zambelligroup)che utilizza esclusivamente profili Veka (classe A per spessore e classe S per mescole,a norma per l’italia)inoltre fa farte del circuito Finestraitaliana , che garantisce la qualità e la produzione Italiana del serramento.
    purtroppo nel mondo pvc c,è un pò di tutto .
    un profilo in classe A ha una resistenza maggiore di c.a.23\25% al carico di rottura dell’angolo,il 18% in più di resistenza alla torsione,ecc.
    tutto queste caratteristiche non si vedono, ma sono importantissime per avere un serramento di qualità superiore (logico che i profili costino un pò di più…)e di maggior durata nel tempo.
    inoltre ci sono le garanzie Veka ufficiali (riservate alla produzione italiana ).
    Nel tempo ho voluto “provare” anche serramenti con profili veka importati dall’est.(polonia,slovacchia)….mai più …! due lavori = due contestazioni(non mi dilungo sul fatto di aver dovuto fare i salti mortali per “salvarmi”con i clienti….)
    finiture assolutamete improponibili per gli standard italiani (operiamo in una zona del mobile ,dove i clienti sono esigenti…)
    Dove trovo clienti che capiscono la differenza (purtoppo invisibile…)dei profili pvc , e che apprezzano il fatto del made in italy (e suvvia…facciamo girare la nostra di economia…)
    Premetto che ugni mese passano dai nostri uffici,rappresntanti vari di pvc importato dall’est.,rifiutiamo categoricamente sempre..
    Siccome per promuovere le vendite ci appoggiamo ai centri commerciali (facciamo il piccolo stand nei corridoi)la cosa principale che mettiamo in evidenza è (oltre al ventennio di presenza sul territorio)il made in italy,sia esso per il pvc che per il legno e legno\alluminio ,nello specifico con modelli di applicazione dei serramenti in 4 casistiche con sistemi casaclima(con prodotti della Rosin serramenti,partner casaclima),Silvelox per porte garage e blindati (anch’esso partner casaclima)avvolgibili e comlementi sempre di produzione ialiana(veneto)
    siamo fieri di questo ,anche se (un paio d’ore fà prima di mettermi a scivere questo commento)mi hanno disdetto un paio di preventiviin pvc in quanto hanno trovato un rivenditore(manco a dirlo profili classe B dell’est.)che faceva c.a.18\20% in meno….ma io dico..avrebbe dovuto fare almeno il 30%in meno ..perchè vale meno….
    Questa purtroppo è l’attuale situazione in cui ci troviamo,consoliamoci con chi ci apprezza.
    Effettivamente mi verrebbe la tentazione di aquistare dall’est (ho i ilistini con scontistica e campioni) e di sicuro prenderei più lavori , ma …a scapito del cliente finale..?
    Le soddisfazioni di avere fatto lavori 15 anni fa a dei clienti che avevano i figli piccoli di 10\11 anni , e che quei figli vengano da noi per farsi fare i lavori per casa loro…é IMPAGABILE
    Quindi ,concludendo,altrimenti mi dilungo troppo (non basterebbero settimane di commenti sul tema Qualità)noi proseguiremo per la nostra strada
    anche se viviamo in mondo globalizzato,viva l’italia
    saluti e tutti e buon lavoro
    a presto

    1. Salve, mi fa piacere che ci sia chi pensa e lavoro in modo differente.

      Condivido il punto di vista, anche perché, essendo aspirante titolare, tutti i giorni mi ritrovo nelle sue stesse condizioni…Purtroppo il momento è a noi poco favorevole, sembra premiare di più gli “improvvisati”, ma son convinto che nel breve/medio termine non sarà così e nei prossimi anni, ne vedremo delle belle!

      Buon lavoro…E continui a farci visita.

      1. io li ho fatti mettere a casa di mia mamma e poi il gorno dopo la parte intorno al vetro da bianca è diventata rosa perche? adesso deco chiamare chi li ha installati come mi devo comportare? Non sono stati toccati nè lavati dice mia madre del resto ha 89 anni !

    2. mi puoi spedire per mail l’intero testo ?
      noi istalliamo per conto di ditte anche questi serramenti e condivido che le finiture sono pessime !! grazie saluti

    3. Ma cosa sta dicendo? Il PVC importato dai paesi dell’est e’ lo stesso usato in Italia! Con gli stessi certificati.. e’ tutto made in Germania, quindi la qualita’ e’ la stessa. Sincaremente sono delle insinuazioni senza prova, se vuole fare pagare di piu’ ai clienti finali, solo perche’ e’ made in Italy (guarda tasse ecc.)… io preferisco lavorare sul prezzo e non fare scadere la qualita’.

    4. Salve anche noi abbiamo scelto il pvc dopo tanto girovagare abbiamo trovato un serramentista che ci ha fatto il preventivo con finestre made in italy con profili veka…purtroppo quando sono venuti a montarli ci siamo accorti che i serramenti sono della Drutex una ditta polacca…abbiamo visto il prodotto esposto dal serramentista e scelto il preventivo più alto x avere un prodotto italiano..e invece ci siamo ritrovati con finestre che potevamo ordinare al Brico….Io mi chiedo dov è andata a finire l onestà ??Abbiamo fatto tanti sacrifici x fare questo acquisto …e ci ritroviamo così arrabbiati e senza via d uscita…

    1. Buongiorno Francesco, non esiste un prodotto migliori in termini assoluti…Molto dipende dalle esigenze del committente. Nella fattispecie, REHAU e GEALAN sono produttori di profili, molto dipende da chi assembla tali profili!

  2. A voi esperti la mia domanda…

    Vorrei mettere la finestre e tapparelle in pvc:
    contro le mie finestre ci batte il sole dalle 10 alle 17
    l’intera giornata…e il sole scalda molto…
    Secondo voi a lungo andare questo materiale innovativo avrà dei problemi?!
    io vi ringrazio ..
    w italia

  3. Anzitutto mi complimento con l’autore di questo sito, ricchissimo di informazioni organizzate in maniera indipendente e disinteressata rispetto al business primario dell’autore stesso.
    Detto questo sono seriamente prendendo in considerazione l’idea di optare per gli infissi in PVC per la mia futura abitazione, sia per questioni di prestazioni che di costi.
    L’unico aspetto che non ho trovato su questo sito è la “scarsa rigidezza” del PVC su grandi dimensioni, cosa che si sfiora in questi commenti e che uno degli ultimi elementi che mi mancano per scegliere definitivamente a favore del PVC.
    A quando, Guido, un articolo in cui trattare il carico di rottura d’angolo e la resistenza a torsione?

    1. Buonasera!

      L’argomento “stuzzica” la curiosità di molti, ma a mio avviso potrebbe essere troppo tecnico. Ad ogni modo, ne prendo nota!

      Grazie per lo spunto interessante e buona lettura.

  4. salve,
    sto ristrutturando casa e sto pensando di cambiare i vecchissimi telai delle finestre esistenti…
    in famiglia c’è una forte diatriba in merito, io vorrei mettere dei telai e tapparelle in pvc, mentre la controparte vorrebbe optare per telai completamente in legno.
    mi insistono a dire che il telaio in pvc ha bassi valori di trasmittanza termica solo i primi anni poi perde velocemente tenuta ed addirittura si sfalda (tipo si sfoglia), in più mi dicono che non ha tenuta, si “butta” e piega…

    io vorrei evitare i telai in legno anche perchè avendo la casa in battuta di sole e pioggia mi ritroverei a grattare e ridipingere tre piani di infissi ogni 2 anni e sinceramente non ne ho grandi intenzioni… poi per il colore il pvc può riprendere i colori del legno e non sarebbe solo bianco, quindi la differenza ad occhio non si vedrebbe…

    gli esperti del settore che leggono, cosa mi consiglierebbero?

    1. Ognuno tira acqua al suo mulino. Posiamo serramenti in PVC da oltre vent’anni, con una media di un migliaio l’anno…e quanto leggo mi pare fuorviante! I serramenti in legno richiedono un minimo di manutenzione ordinaria, che se fatta periodicamente non genera problemi.

  5. Nel mio appartamento ho degli infissi alle finestre di 40 anni fa e i doppi vetri in alluminio. Se faccio installare infissi in pvc nuovi , i doppi vetri le devo far togliere? Mio figlio mi dice di lasciarli perché così non si crea umidità negli angolidelle camere. per me sarebbero da togliere per comodità, avrei meno vetri da lavare. LEI COSA NE DICE? MARIA GRAZIA

    1. Buongiorno. Se per doppi vetri intende i doppi infissi, quelli che per intenderci si aprono verso l’esterno, il mio consiglio è di rimuoverli.

  6. Secondo me il migliore in assoluto resta la finestra in legno tutti cercono di imitarla il pvc si scolora e non ci puoi fare niente attenti alle scelte risparmiare non e sempre fare un affare

  7. Buonasera,

    volevo fare due domande:
    che vantaggi ha un avvolgibile a bandiera e se è il più economico.
    Comprare Pvc dalla Polonia (per es.ditte tedesche che fabbricano lì) può dare un buon rapporto qualità prezzo o c’è con molte probabilità il rischio di scarsa qualità?
    Grazie mille anticipatamente per la cortese risposta…

    1. Buonasera,
      Per avvolgibile a bandiera intende per caso l’avvolgitore per il cintino?
      Non vedo nulla di male nell’acquistare serramenti dalla Polonia o dall’estero in genere, ma molto dipende cosa si acquista!!!

  8. buongiorno sono indeciso sulla marca del pvc, ho fatto fare diversi preventivi tra cui uno della budvar (polonia) facendo una ricerca questa ditta fa circa 1500 serramneti al giorno,di cui la germania è uno dei suoi più grossi clienti. Tra questa ditta e una famosa italiana ho riscontrato un risparmio del 45% ,ho verificato la classe del serramento della budvar e informandomi da un rivenditore, che tra l’altro non è della mia zona, quindi non ha nessun guadagno, dice che sullo spessore è classe A e sul mescola classe S, penso che sia una valida ditta ? la conosce? che ne pensa?

  9. Salve sono un serramentista faccio questo lavoro da 30 anni, da 3 anni abbiamo iniziato la lavorazione del pvc usando profili della Salamander lo Streamline con ferramenta Siegenia e vetro camera 4/15 gas/4 selettivo 33.1/12 gas/33.1 selettivo e vi posso dire che abbiamo visto una differenza enorme con i profili a taglio termico il cliente resta contento ci fa i complimenti e ancora da 3 anni non ci anno chiamato neanche 1 volta per registrare 1 infisso, qualità prezzo ottimi risultati tra le prime case metto Salamander e veka ciao e buona scelta

  10. Buongiorno, devo cambiare gli infissi di casa (appartamento) e sono indeciso tra quelli in legno e quelli in PVC. Molto probabilmente decido per il PVC ma solo per una questione di costo, con la paura che gli stessi non hanno una lunga durata, almeno così mi è stato riferito, è vero? C’è qualche esperto che possa darmi una risposta? inoltre, cosa devo chiedere al fornitore per avere una garanzia sul prodotto in PVC? Ringrazio anticipatamente per la risposta. Mario

    1. Affidarsi ad aziende serie, presenti sul mercato da decenni, che abbiano tutte le certificazioni del caso e non ultimo, affidarsi a posatori qualificati…Non credo che ci sia garanzia migliore!

      1. Sono quasi sommerso di preventivi ma tutti battono li e non trovo differenze grosse “anche se si vedono”, sui vari materiali Legno, alluminio,PVC, e ho provato anche il Chevlar, da grosse aziende e artigiani qualificati il risparmio è minimo anzi la grossa azienda è più cara, penso sia la pubblicità, ma dei materiali nessuno ne parla le parole li vanno “estorte” poi le aziende sul mercato da decenni su materiali abbastanza nuovi è dura! cosa ne pensate?

  11. BuonaSera
    non pensavo fosse cosi complicato la scelta di una finestra , finchè non mi sono trovato io in prima persona a dover decidere .
    Mi sono indirizzato nel serramento in PVC con triplo vetro e 2 camere isolanti . Girando nella mia zona mi hanno proposto Ideal (ma con un profilo di 5 cm e a me sembra un po poco) , ed è il più economico . Poi Hoko (ma a suo sfavore (da quello che mi ha detto il rappresentante) ha la colorazione legno solo interna esterna , e non nei telai (finestra mobile e telaio fisso finestra)e quindi vedere una finestra bella quando è chiusa , tutta color legno , poi quando la si apre vedere del bianco , non mi sembra il massimo per l’estetica . Infine Finestral e Oknoplast queste ultime due con telaio da 8,5cm e tutto color legno .
    Non so che fare .
    Grazie Matteo

  12. Salve, ho un problema volendo cambiare gli infissi nella casa in cui abito in fitto, ho proposto alla mia proprietaria di dividere al 50/° la spesa.Quest’ultima, pur avendo accettato ha obbiettato che l’infisso in PVC che noi vorremmo mettere è cancerogeno e non riesco a convincerla del contrario. MI sa dare qualche ragguaglio, in proposito?
    Grazie

  13. Salve
    L’altro ieri ci hanno montato tutti i nuovi infissi
    della Salamander. A lavoro ormai terminato mi sono reso conto che la parte vetro risultava ridotta notevolmente e ho cercato le cause. Oggi mi sono reso conto che invece del telaio con profilo a Z che avevo ordinato hanno installato quello normale fissandolo con sole 6 viti per infisso al vecchio telaio. Potrebbe essere pericoloso dato che abito al 5 piano? Inoltre credo che gli spifferi primao poi si faranno sentire dato che la parte alta della finestra non è stata siliconata esternamente per la presenza della serranda. Cosa posso fare? Ho pagato solo l’anticipo del 30%.

    1. salve
      il profilo “restauro” a Z costa di più…
      non per fare l’uccelo del malaugurio …ma
      non mi sembra che abbiano studiato bene che tipo di lavoro dovevano fare
      probabilmente,come accade spesso,le hanno fatto un’ottimo prezzo…
      la qualità e la professionalità si pagano…
      mi scuso per lo “sfogo” ma mi succede spesso di perdere lavori a causa di preventivi bassi (in tutto ,qualità e e professionalità…)
      saluti

  14. Buongiorno, avrei bisogno di un consiglio, ho acquistato un appartamento in un condominio a roma, dove abito, e vorrei sotituire gli infissi che attualmente sono in alluminio vecchio tipo, ma non saprei cosa scegliere tra pvc o alluminio taglio termico, o pvc interno e alluminio esterno. inoltre mi sapete consigliare bravi installatori a roma sia per alluminio che in pvc?
    cordiali saluti.

    1. Buongiorno! Non esiste un serramento migliore dell’altro a priori, molto dipende dalle sue esigenze! Non saprei chi consigliarle, ma è comunque una zona dove noi operiamo direttamente.

  15. Buona sera, la ringrazio della risposta, le mie esigenze sono quelle di avere un infisso che isoli il più possibile sia a livello termico che acustico, anche se questo secondo aspetto è secondario, visto che l’appartamento affaccia nel cortile condominiale. Premetto che l’edificio è del 1967 e che da quello che so non è dotato di cappotto esterno. Quindi alla luce di cio cosa consiglia? pvc o alluminio tagliotermico o pvc interno e alluminio esterno?
    cordiali saluti.

  16. Buona sera, la ringrazio del tempo che mi sta dedicando, allora l’immobile si trova a roma che è in fascia climatica d, come tutta la città. Non so se esistono zone diverse all’interno di una grande città come roma.
    Un mio collega che a montato un paio di anni fa degli in fissi in pvc della schuco, me li ha consigliati, ma ho visto dalle sue specifiche che i suoi hanno un coefficiente di dispersione termica di 1,5 uf, ma ho visto che ci sono telai che hanno un coefficiente di dispersione termica di 0,8, e quindi mi chiedevo se fosse il caso di rivolgere l’attenzione verso quest’ultimi, oppure un coefficiente di dispersione termica di 1,1 o 1,2 sarebbero sufficentoi per le mie esigenze? ho visto che oltre a schuco in rete parlamo bene dei telai della finstral, lei che dice? mi aiuti a chiarirmi le idee se può.
    cordiali saluti.
    timothy

    1. Finstral è un marchio che trattiamo anche noi! Io sono dell’idea che un serramento standard, Uw 1,2-1,3 W/m2K posato bene, sottolineo posato bene, sia più che sufficiente!

  17. Salve a tutti. Vorrei sostituire gli infissi per una casa sita a Palermo 8 piano. Attualmente sono presenti infissi di legno con vetro singolo. Dovendo fare un B&B credo sia opportuno cambiare gli infissi sia per ragioni di isolamento termico acustico che per motivi di sicurezza (monterei vetro camera antinfortunistico basso emissivo). Mi hanno proposto il SALAMANDER 5 camere sezione 76-76 3D bicolore esternamente pellicolato ed internamente in massa completi di ferramenta perimetrale antiffrazione con dispositivo antiribalta con vetrocamera antinfortunistico 33.1/12/33.1 4S INOX (4 stagioni).

    DOMANDE
    1. Per Palermo è meglio del pvc il legno o l’alluminio?
    2. L’infisso proposto è adeguato per Palermo?
    3. Il pvc SALAMANDER sbiadisce con il caldo e la forte esposizione solare di Palermo?

    Vi ringrazio anticipatamente

  18. é vero che le finestre in PVC con le veneziane incorporate perdono di isolamento?mi hanno che é difficile che si rompono la finstral ha le finestre che si aprono mentre la Dolomites no quali mi consiglia? Grazie

  19. Ciao sign. Guido gentilmente mi può aiutare sulla scelta tra finestre kira , profilo gealan serie 7000 con 3 guarnizioni epdm,ferramenta sigenia con vetro planitherm 4s inox. contro
    alupast ideal 5000 , ferramenta perimetrale a nastro in acciaio zincato e bagno calvanico, con vetro planitherm 4s.con guarnizioni dutral

    1. Salve. Mi spiace ma la scelta dei serramenti non può essere affrontata con superficialità, a modi di confronto tra un prodotto A e uno B; non dimentichi che i serramenti sono prodotti che nascono per essere installati e non sopra mobili da tenere in casa.

  20. Buonasera Guido, vorrei un suo parere su che tipo di finestre (pvc o alluminio) da istallare in una casa di campagna in Puglia a Ostuni. Ho due preventivi con le due tipologie: per l’alluminio il profilo Domal extratehrmic 62 e per il pvc Finestral a sei camere con sezione da 70 mm. All’esterno verranno montate delle ante in alluminio con listelli orientabili, sempre della Domal. Grazie.
    Maurizio

    1. Buongiorno, purtroppo non sono nelle condizioni di dirle meglio A o B. Mi spiace, ma servirebbero altre informazioni.

  21. Buongiorno, approfitto della vostra competenza e gentilezza per chiarirmi due dubbi. Devo cambiare i vecchi infissi di legno nel mio appartamento e sto ancora valutando il pvc o l’alluminio. i miei dubbi però sono di altra natura.
    Tra i vari fornitori cui ho chiesto un preventivo, alcuni mi dicono che la pratica per chiedere il recupero del 65% dal 730 costa circa 200euro (che bontà loro mi darebbero in omaggio), altri mi dicono che con la loro certificazione, poi posso fare io autonomamente la pratica sul sito dellEnea, gratuitamente e semplicemente.
    In più, alcuni mi dicono che l’iva è al 10% solo sulla manodopera + su pari valore dei beni materiali; mentre uno mi dice che trattandosi di prima casa, posso avere l’iva del 10% sul totale della fattura…
    Grazie dell’aiuto che mi potrete dare!

    1. Buonasera! La pratica c’è chi la offre come servizio e chi invece lo fa dietro compenso economico. Con i dati che le fornisce il serramentista l’invio può farlo anche l’utente finale. Sul discorso IVA noto delle incongruenze.

  22. Buonasera, dovrei cambiare serramenti e persiane del mio appartamento sito nella pianura bergamasca. Non avevo nessun dubbio sui serramenti (pvc) ma questa sera ho letto di pvc e fibra di vetro al posto dell’acciaio all’interno del serramento: che ne dice? Le persiane: meglio in pvc o fibra di vetro+resina speciale e kevlar? (queste ultime, più leggere mi vengono fette più inclini a rotture data la loro rigidità).
    Grazie . Walter

    1. Buongiorno,
      molto dipende dal clima e dagli “usi e costumi” delle zone. Qui da noi, ma in generale nel Sud Italia la persiana è in alluminio. Esistono tuttavia alcuni produttori che le realizzino in altri materiali, tra cui anche vetro-resina, ma non avendole mai usate non saprei cosa dirle.

    1. Anche io vorrei notizie sugli infissi qfort. Sono affidabili nel tempo e nella resistenza dei colori? Devo utilizzare un doppio colore e non vorrei ritrovarmi con una pellicola che distacca dopo poco tempo. Qualcuno di voi ha installato questa marca di infissi? Se si, come vi trovate?
      Grazie

    1. Molto dipende da chi assembla. Salamander e Burgaman sono solo i profili, non prodotti finiti. Tra i due, su carta, io preferisco Salamander.

      1. Salve sig Alberti, avevo una domanda da porLe:

        Dovrei mettere dei serramenti fronte mare ( dista circa 50 mt) ,
        mi avevano consigliato il PVC. Secondo lei il colore RAL può essere messo visto che andrei a risparmiare qualche euro oppure gli agenti atmosferici possono negli anni corrodere il colore?

        Grazie

  23. Buona sera,
    sto cercando di scegliere fra due Marche di infissi e sono veramente indeciso:
    ADF by Salamander o SCHUCO.
    Cosa mi consigliate?

  24. Salve sig. Alberti. Vorrei chiederle un parere: tra un infisso
    -Veka Softline 70 a due guarnizioni (con prestazioni: [Uw 1.29 W/m2k] [Ug 1.1 W/m2k] [TI 79] [Rw 38 dB] con vetro 33.1BE-14Gas-8/9 Silence)e
    -Gealan 7000 a tre guarnizioni (con prestazioni: [Uw 1.29 W/m2k] [Ug 1.1 W/m2k] [TI 79] [Rw 38 dB] con vetro 4 TEMP BE 16 GAS 8/9 SILENCE)

    Tra i due infissi (di uguale importo) secondo lei quale è migliore dal punto di vista termico, acustico e dal punto di vista delle mescole e della durata nel tempo?

    grazie

    1. C’è poco da fare. Purtroppo qualsiasi intervento andava fatto prima. Adesso non può far altro che migliorare T Int e Ur per attenuare il problema.

  25. Buonasera, mi rivolgo a voi per avere un vs parere.
    a Luglio mi sono rivolto ad un rivenditore il quale mi ha fatto vedere le qFort.
    Mi ha mostrato il prodotto, elencato le sue caratteristiche (ignorando i diversi modelli) ed alla fine mi ha lasciato un depliant il quale indicava tutte le caratteristiche della finestra:
    – classe A (penso per la parte energetica)
    – profilo certificato in classe S per il clima severo
    – canalina warm-edge
    – etc…
    Molto soddisfatto del prodotto ho ordinato le finestre.
    La scorsa settimana, per pura casualità che non sto a spiegare, ho guardato meglio il dettaglio dell’ordine xché ero alla ricerca del valore di trasmittenza della finestra.
    Ho visto che il modello della finestra era il “4 Stars”. Mi sono collegato al sito e sono rimasto molto perplesso in quanto era in Classe B, adatta al clima moderato (quindi non ideata per clima severo) ed altre caratteristiche che avevo visto nel depliant non erano elencate.
    Ho cercato di parlare al proprietario (telefonicamente perché ora sono a lavorare in trasferta), ma non sono riuscito. Le persone del suo staff mi hanno confermato che la finestra é comunque ottima e che le caratteristiche sono molto simili.
    Quando ho chiesto cosa mi avessero mostrato in negozio mi é stato riferito che non erano le finestre che poi sono state messe nell’ordine, ma che tanto sono la stessa cosa.

    Io non sono un esperto, ma dato che la mia casa é esposta a sud (dalle mie finestre vedo il mare) e non ho palazzi d’avanti e che il clima severo é considerato tale se supera i 22 gradi centigradi, mi devo preoccupare?

    Inoltre mi ha abbastanza infastidito il fatto che mi sia stata presentata/mostrata/promessa una cosa e poi mi sia stata venduta tutt’altra cosa.
    Mi sembra non corretto.

    Per venire incontro al venditore mi sono reso disponibile a pagare la differenza per avere le finestre con le caratteristiche indicate nel depliant, ma pensate che ha contestato dicendo che ormai le finestre sono andate in ordine (la cui consegna é prevista per fine Gennaio) e non é piu’ possibile modificare l’ordine.

    Vi chiedo quindi un parere:
    1) mi devo preoccupare per le caratteristiche della finestra 4Stars rispetto alla 5Stars (che ho visto avere le caratteristiche promesse)
    2) possibile che il venditore non possa modificare l’ordine?

    Tutti i vs suggerimenti sono i ben venuti
    Grazie
    Ezio

  26. Sig. Guido,

    gentilmente risponda alla domanda del post ”9 dicembre 2015 a 22:31”. Ci si può fidare di QFort? E se li confrontassimo con Finstral?

      1. Salve sig. Guido,
        sto decidendo per la sostituzione dei miei vecchi infissi in legno ed avrei optato per i Finstral top 72 con anta classic line…ora, anche vincolato dal solo colore rosa antico interno in abbinamento alla pellicolatura effetto legno esterna per esigenze condominiali, per ottenere il bianco classico (puro) interno dovrei optare per infissi bianchi e rivestimento KAB esterno…ora, si dice che ovviamente il rivestimento esterno in alluminio sia più duraturo e resistente e su questo non ci piove ma la mia perplessità è questa: essendo l’alluminio maggiormente conduttore del pvc, ci potrebbe essere il rischio che esposto al sole diretto possa scaldare di più e trasmettere questo calore al sottostante profilo in pvc (anche in presenza della piccola intercapedine c’è pur sempre la clip di fissaggio che crea il ponte) creando problemi?
        Attendo un tuo parere tecnico, grazie e buona domenica.
        Damiano

  27. Salve, sto valutando l’acquisto di finestre in pvc della luccaserramenti profilo veka e mi piacerebbe sapere se qualcuno ha esperienze in merito a questi prodotti. grazie

  28. Salve. Volevo sapere se la sua azienda opera anche in provincia di Catania.
    Mi servirebbe un preventivo e eventualmente un sopralluogo.
    Grazie in anticipo e a presto.

  29. Buongiorno
    ho la necessità di sostituire delle vecchie finestre in legno a vetro singolo con delle moderne finestre pvc.
    Esistono finestre con profili PVC che abbiano una profondità di 45 mm?
    Dovendo lavorare su mattoni forati le viti autofilettanti tengono comunque o è meglio utilizzare le viti con tassello in nylon?
    Grazie

  30. Buongiorno, sto realizzando casa, con un design, molto moderno, per il colore degli infissi siamo orientati su un grigio antracite (RAL 7016), ma per quanto concerne il materiale, siamo proprio in difficoltà PVC, ALLUMINIO, LEGNO-ALLIMINIO ecc…
    Purtropo ogni rivenditore dice la sua ed io e sono nel caos più totale.
    Premetto inoltre che il fabbricato è ben esposto a sud con 4 porte finestre scorrevoli dalle dimensioni di M 3,00×2,20.
    Grazie

  31. Salve, volevo un suo consiglio, abito in sicilia dove in estate fa molto caldo ho dei dubbi nel scegliere il pvc o alluminio dovrei montare una una vetrata termica dove installare all’interno un termocamino la vetrata e’ abbastanza grande le misure sono 2,70 di altezza e una larghezza di 3,40 questa e fissa invece nella parte destra mettere sempre in vetrata una porta di circa un metro sempre per l’altezza di metri 2,70 e consigliabile in pvc o alluminio aspetto un suo consiglio grazie

    1. Con il PVC non penso vi siano molte aziende in gradi di certificare una portafinestra senza sopra luce con altezza di 2700 mm.

  32. Buongiorno, sto ristrutturando un negozio a Roma. Devo sostituire una vetrina piuttosto importante (L320 x h263). Per me e’ molto importante l’isolamento acustico. L’ architetto di fiducia mi consiglia una struttura in legno in quanto piu’ adatto rispetto al pvc per portare una vetrata di tali dmensioni. In negozio invece mi spingono su un profilo rehau in pvc con vetro camera Sain Gobain. Ovviamente il pvc e’ piu’ economico ma sono terrorizzato dalla felssibilita’ della struttura.
    Mi saprebbe dare un consiglio?

    Grazie molte

    Ps: complimenti per il sito!

    1. Buongiorno Matteo, le ho inviato un’e-mail. Trattare la sua richiesta specifica sotto questo articolo, non avrebbe molto senso! A presto.

  33. Grazie per il bello e insteressante post. Volevo segnalarle un passaggio che non le nascondo che mi “non è convinto del fatto che […] annientino la viralità degli inquilini.” Inquilini infetti, non basta un buon vaccino al posto di cambiare le finestre? 😉

    Faccio parte dei PVC scettici ma sto cercando di redimermi. Mi par di capire che il probelma maggiore per chi vuole convertirsi al nuovo credo sia di individuare marche serie. Conosco la Internorm, ho delle legno alluminio loro e fanno anche PVC e alluminio/PVC.

    Due domande:
    1) vale la pena avere l’alluminio esterno?
    2) ha qualche nome serio da indicarmi?

    Cordialita’
    Fabrizio

  34. Buongiorno,
    dovendo sostituire i vecchi serramenti in legno con dei nuovi in PVC, ho contattato un paio di ditte di zona per avere un paio di preventivi.
    Alcuni mi propongono un’installazione sul telaio in legno del vecchio serramento (usato come controtelaio), altri mi dicono invece che sarebbe meglio rimuovere tutto e ripartire dal muro pulito: vorei capire quale delle due installazioni è migliore.
    grazie.

      1. Anzitutto grazie per la risposta: poso però chiedere perchè?

        Inoltre: mi hanno fatto un preventivo per serramenti Finstral top 72 con entrami i vetri da 4 mm al posto del 3.1.3 (anche per le porte finestra): è normale? Non è obbligatorio il 3.1.3 almeno per le porte finestra?

        Quale dei due vetri è migliore?

        grazie.

        Livio.

  35. Buonasera,abito in collina ed ho comprato una casetta da ristrutturare in parte.Per primo gli infissi,ho chiesto un preventivo ma mi hanno detto che gli scuri in pvc non reggono e si piegano in tempi brevi..è vero?Non voglio le persiane e non uso le tende..come si può ovviare?Grazie mille

  36. Buonasera. In merito a durata e manutenzione, è meglio finestre in legno okumé laccato, oppure finestre finstral in pvc colorato in massa? Il pvc non ha neanche la pellicola, però come tutti i pvc se si rovina o graffia devi tenetelo così, il legno richiede più manutenzione, ma te lo puoi rifinire o restaurare. Non posso permettermi legni più cari. Stesse prestazioni energetiche. Un consiglio su cosa scegliere?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Scarica l'ebook

    La guida posaqualificata.it

    Tutto quello che devi assolutamente sapere sulla posa dei tuoi serramenti

    Vuoi ottenere il 110% ma non hai ancora trovato il professionista giusto che possa aiutarti senza farti commettere errori?

    SIAMO PARTNER DI

    Ti mettiamo a disposizione un team di specialisti della cessione del credito e delle detrazioni per la casa che già da anni aiutano le persone come te a sfruttare tutti i benefici delle agevolazioni fiscali.

    Seguimi su Facebook

    Ultimi articoli