La Finestra Qualità CasaClima

DiGuido Alberti

La Finestra Qualità CasaClima

Finestra Qualità CasaClimaL’Agenzia CasaClima, oltre a certificare i consumi e le emissioni degli edifici, ha introdotto, ormai da tempo, anche la certificazione di due prodotti, Porte e Finestre. L’esigenza di certificare un prodotto nasce dal presupposto di fornire un Sigillo di Qualità, del tutto volontario, in grado di identificare, alla stessa stregua di tanti altri prodotti, finestre e porte di qualità! Le finestre, pur avendo fatto passi da gigante negli ultimi anni, restano, sempre e comunque, il punto più debole dell’involucro edilizio. Basti pensare che, anche il miglior serramento con Uw di 0,8 W/m2K, disperderà sempre di più rispetto a una parete mediocre, con U di 0,3 W/m2K.
Va però sottolineato che la parte trasparente dell’involucro è sempre minore rispetto a quella opaca.

Il sigillo Finestra Qualità CasaClima nasce quindi per aiutare il consumatore nella scelta del serramento poiché il produttore, per ottenerlo, deve rispettare tutti i requisiti e le richieste del regolamento e nello specifico:

– Rispettare limiti minini tecnico prestazionali imposti dall’Agenzia CasaClima;
– Seguire corsi di formazione obbligatori;
– Progettare correttamente il nodo corredato di isoterme e fornire un manuale di posa in opera;
– Garantire una garanzia di quattro anni.

Perché un produttore dovrebbe certificare la FQCC?

Perché un marchio volontario ha più importanza di un obbligo. La base del regolamento “Finestra Qualità CasaClima” è proprio la Marcatura CE del serramento, secondo la UNI EN 14351-1. Il sigillo Finestra Qualità CasaClima, a differenza della norma di prodotto UNI EN 14351-1, fissa dei requisisti minimi da rispettare e dei valori prestazionali che variano in funzione della classe per cui si vuole certificare il prodotto. Ad esempio, un serramento da certificare per la classe GOLD, dovrà avere un Uf medio ponderato inferiore o uguale a 1,0 W/m2K, con un Ug inferiore o uguale a 0,6 W/m2K.

 

Finestra Qualità CasaClima Limiti

Prestazioni Finestra Qualità CasaClima

I costi per sostenere l’iter di certificazione non sono eccessivi se paragonati, a mio avviso, ai benefici. Chiunque voglia ottenere il sigillo può rivolgersi a dei tecnici accreditati che forniranno tutto il supporto necessario per l’ottenimento del sigillo. L’elenco dei tecnici esperti Finestra Qualità CasaClima è disponibile a questa pagina. Non è indispensabile la consulenza di un tecnico accreditato.

Perché un consumatore dovrebbe scegliere una FQCC?

Perché un prodotto certificato volontariamente con limiti prestazionali minimi, inferiori a quelli stabiliti dalle norme vigenti, è sicuramente sinonimo di qualità. Il fatto che un’azienda abbia certificato un prodotto “Finestra Qualità CasaClima” non significa che il prodotto venga posato sempre in modo qualificato; non c’è in tal senso nessun controllo da parte dell’Agenzia CasaClima. La richiesta di un prodotto certificato non deve prescindere da quella di una posa in opera qualificata.

L’elenco dei prodotti che hanno ottenuto il sigillo “Finestra Qualità CasaClima” è consultabile a questa pagina mentre l’elenco delle porte è disponibile a questa pagina.

In una CasaClima è obbligatorio usare porte e FQCC?

No, nel modo più assoluto. Non esiste nessun obbligo a usare solo prodotti che hanno ottenuto il sigillo “Finestra Qualita CasaClima“. Nella certificazione CasaClima ciò che conta è sempre il risultato finale, in termini di dispersioni energetiche e tenuta all’aria. Nel caso di certificazioni “Nature” il protocollo tiene conto oltre che delle dispersioni e della tenuta all’aria, anche e soprattutto della sostenibilità dei prodotti. In funzione della Classe Energetica da raggiungere esistono infatti limiti di fabbisogno energetico e di ricambi d’aria. Il nodo parete-serramento è sempre da progettare, indipendentemente dal fatto che si usi una porta o una finestra certificata!

Conclusioni

Sicuramente un prodotto certificato “Finestra Qualità CasaClima” o “Porta Qualità CasaClima” implica da parte del produttore un minimo di competenze tecniche che dovrebbe, il condizionale è d’obbligo, aver acquisito durante l’iter di certificazione. Sicuramente però non deve e non può essere “garanzia assoluta di qualità” per l’utente finale, soprattutto quando si parla di posa in opera.

Infine sottolineo che ad oggi, tra le varie soluzioni da sviluppare per chi voglia certificare il proprio prodotto, non è previsto nulla per la sola sostituzione dei serramenti, caso per cui valgono le regole fin qui acquisite.

 

Regolamento Finestra Qualità CasaClima 

Regolamento Finestra Qualità CasaClima

Tavola elaborata per ottenere il “Sigillo Finestra Qualità CasaClima”  

Tavola Finestra Qualità CasaClima Tipo K3

 

 

Info sull'autore

Guido Alberti administrator

Serramentista 2.0: Esperto CasaClima, Consulente e Artigiano Certificato Passiv Haus, Tecnico Esperto Finestra CasaClima, figura accreditata dall’Agenzia CasaClima in grado di fornire consulenza a produttori di serramenti, progettisti e committenti.

    Commenta

    Ho letto e accetto la privacy policy

    Loading...