Manuale di Posa del Serramento

DiGuido Alberti

Manuale di Posa del Serramento

Manuale Posa del Serramento

Fino a qualche anno fa il Manuale di Posa in Opera del Serramento era distribuito al più da produttori tedeschi. Da qualche anno invece sono sempre più i produttori e/o i distributori italiani ad avere un proprio manuale di posa in opera del serramento. Per i produttori è difatti obbligo, previsto dall’Art. 6 della UNI EN 14531-1, fornire informazioni circa la “Movimentazione, installazione, manutenzione e cura” dei propri prodotti. Il fabbricante è quindi obbligato a fornire informazioni, requisiti e tecniche di installazione, se non  responsabile dell’installazione del prodotto.

Un’azienda che decide di investire nella redazione di un Manuale di Posa in Opera è sicuramente da ammirare. Il problema è che però, nella maggior parte dei casi, si assiste a dei veri e propri  copia e incolla, dove a  variare è solo la copertina e qualche informazione. Il più delle volte inoltre, le soluzioni riportate nel manuale, non rispecchiano le casistiche più frequenti di posa in opera. Non è infatti raro trovare ancora in giro manuali di posa in opera in cui il controtelaio non esiste. Sarebbe forse preferibile investire qualcosa in più e avere un manuale personalizzato che rispecchi le situazioni più frequenti di posa in opera, menzionando anche le ipotesi di riqualificazione.

Un Manuale di posa in Opera del serramento a mio avviso dovrebbe sicuramente tenere in considerazione i seguenti aspetti:

Normativa e Legislazione: Non dobbiamo fare il lavoro dei legali, sia chiaro… Ma almeno le norme e le leggi di riferimento bisogna tenerle sempre in mente. Non è importante conoscerle a memoria, ma almeno i contenuti, anche per sommi capi.

Controtelaio: È raro trovare in commercio un manuale che tratti in modo accurato il tema del controtelaio; La tipologia e la geometria in funzione dei diversi oscuranti dovrebbero essere quanto meno citate. Oltre al controtelaio, bisognerebbe approfondire anche il tema del cassonetto. Infine, anche se meno frequenti, sarebbe opportuno accennare  qualcosa relativamente a zanzariere ed eventuali sistemi di protezione passiva, fissi o mobili.

Posizionamento del Serramento: In pochi casi si affronta il tema del corretto posizionamento del serramento. Un accenno a quali aspetti considerare e come risolvere al meglio eventuali ponti termici, credo sia un aspetto di fondamentale importanza;

Fissaggio del Serramento: È un aspetto di fondamentale importanza. Il fissaggio dovrebbe essere un requisito di primaria importanza; Un serramento che non rispetta i requisiti minimi di sicurezza rappresenta un pericolo;

Fissaggio e posizionamento, qualora vi sia il controtelaio, sono sempre da replicare anche per quest’ultimo.

Posa in Opera Controtelaio/Serramento: Descrizione dettagliata dell’esecuzione dei giunti di posa con elaborati grafici. Descrizione ed elaborati devono sempre essere riferiti a entrambi i nodi, primario e secondario.

Descrizione dei materiali di Posa: Anche in questo caso un accenno alle normative di riferimento è sempre da preferire. Buona parte dei manuali che leggo sono quasi sempre redatti da produttori o distributori di materiali per la posa in opera del serramento. Nella maggior parte dei casi il manuale è più strumento commerciale che tecnico.

Purtroppo però, nella maggior parte dei casi si trovano sul web pseudo manuali, o presunti tali, che altro non sono se non mere brochure commerciali redatte da distributori di materiali per la posa del serramento. Sono pochi i casi in cui ogni elaborato di posa del Controtelaio/Serramento sia accompagnato da una verifica agli elementi finiti (FEM).

Le soluzioni di posa possono essere realizzate prendendo in considerazione le stratigrafie di pareti più frequenti nell’edilizia italiana e nello specifico:

– Parete monolitica;
– Parete con coibentazione esterna;
– Parete con coibentazione in intercapedine;
– Parete con coibentazione interna.

Per ogni soluzione inoltre, oltre al caso del serramento senza oscurante, sarebbero da affiancare le soluzioni con cassonetto e oscurante esterno.

Per le soluzioni con coibentazione esterna ed in intercapedine sarebbe inoltre opportuno considerare sia la costruzione leggera che media con legno e c.a..

Non ultima una sezione dedicata al nodo serramento/controtelaio-isolante. Troppo spesso infatti ogni singolo attore del processo di riqualificazione segue la propria logica, il più delle volte corretta, sia chiaro, senza interfacciarsi con chi lo seguirà. Un confronto con gli altro attori del processo sarebbe sempre da preferire.

Costruire un edificio è come far parte di un’orchestra. Ognuno suona il proprio strumento, ma deve anche andare a tempo con gli altri.

Infine, una parte del manuale che vada a considerare la posa in opera del serramento in caso di ristrutturazioni o riqualificazioni. Tutti noi ci concentriamo sul nuovo, quando in realtà la ristrutturazione rappresenta in questo momento, oltre l’80% del nostro lavoro.

 Photo Credit

 

Info sull'autore

Guido Alberti administrator

Consulente e Artigiano Certificato PassivHaus, Tecnico Esperto Finestra CasaClima, figura accreditata dall’Agenzia CasaClima per fornire consulenza a progettisti e committenti. Operatore Termografico di II Livello UNI EN ISO 9712.

    Commenta

    Ho letto e accetto la privacy policy

    Loading...