ECCO COME TI GUIDIAMO NELLA SCELTA DEI TUOI NUOVI SERRAMENTI

In qualunque luogo tu sia, il metodo posaqualificata.it ti aiuta a scegliere i tuoi nuovi serramenti con garanzia di risultato, senza errori e senza spreco di tempo e denaro.

ECCO COME TI AIUTIAMO A OTTENERE IL 110% PER I TUOI LAVORI

Siamo partner di detrazionifacili.it, gli specialisti della cessione del credito e delle detrazioni per la casa. Con la giusta squadra di professionisti, ottieni subito il Superbonus che ti spetta e sei al sicuro sia dal punto di vista fiscale che tecnico.

Posa del serramento, quali verifiche si possono fare?

Posa del serramento, si può verificare? 

Fino a qualche anno fa, era tutto più facile. Un serramento era “posato a regola d’arte” se non lasciava passare l’acqua!

I serramenti non erano così performanti come lo sono oggi, e tutti erano consapevoli del fatto che l’alluminio – all’epoca ancora a taglio freddo – condensava. Anche lo spiffero, se non eccessivo, era “ammissibile”.

L’unico parametro che faceva intendere se la posa del serramento era stata eseguita in modo corretto, era proprio l’assenza di infiltrazioni.

Se non entra acqua, la finestra era posata bene, mentre al contrario, se l’acqua s’infiltrava, qualcosa non aveva funzionato.

Il più delle volte si interveniva senza rimuovere il serramento, sigillando dall’esterno la parte bassa della finestra, con un cordolo di silicone più grande!

Questa verifica, oggi non è più sufficiente perché, ad esempio, l’edificio potrebbe non rientrare nei limiti d’isolamento acustico di facciata secondo il DPCM del 05/12/1997 “Requisiti acustici passivi degli edifici”.

Ma scendiamo più nel dettaglio e vediamo come verificare la posa in opera dei serramenti.

 

Posa del serramento: verifica isolamento acustico

Quanti si preoccupano dell’acustica nella scelta dei serramenti?

Quanti prestano massima attenzione ai giunti di posa durante la posa in opera dei serramenti?

Se però cerchi su Google troverai diverse sentenze in cui i costruttori edili sono stati condannati per il mancato rispetto della normativa esistente in termini d’isolamento acustico. In molti casi hanno dovuto risarcire gli acquirenti, perché non era possibile intervenire. Eppure il serramento era posato a regola d’arte e non lasciava passare acqua!

Ora, in questi contenziosi non è di certo solo il serramento a inficiare le prestazioni acustiche di facciate, ma di sicuro è una delle criticità maggiori da risolvere.

Per una verifica acustica della posa del serramento, oltre alla strumentazione adeguata c’è bisogno di un tecnico competente in acustica.

verifiche posa serramentiNon c’è bisogno di ricorrere alle opere murarie, né di far polvere in casa. Tra l’altro, una volta appurato che l’isolamento acustico standardizzato di facciata D2m,nTw non è a norma, tramite l’acustica per immagini è possibile capire dov’è il problema.

Grazie a questa analisi, è chiaro chi tra impresa, impiantista e serramentista non ha fatto bene il suo lavoro! Ciò che si vede dall’analisi è qualcosa di molto simile all’immagine che vedi a sinistra.  A ogni colore corrisponde un valore di Rw.

 

Posa del serramento: verifica isolamento termico

 

verifiche posa serramentiPer l’isolamento termico, allo stesso modo, basta una termocamera, che può essere anche noleggiata per un pomeriggio, per capire quali ponti termici sono stati trascurati! Ovviamente chi esegue la rilevazione, se questa deve essere usata per altri fini, deve essere un operatore termografico UNI EN ISO 9712 di secondo livello.

 

Ma con un minimo di dimestichezza, è possibile interpretare i dati e capire dove sono i punti che genereranno condensa superficiale e alla lunga, muffa. Un immagine del genere, non si discosta di molto da quello che è il nostro patrimonio edilizio.
Il mio consiglio è sempre quello di rivolgersi a un tecnico abilitato che sia in grado di interpretare i dati e capire dove intervenire.

 

Posa del serramento: verifica della tenuta

Un’altra prova, molto temuta soprattutto dai serramentisti, è quella del Blower Door Test. La prova non è obbligatoria, se non per edifici che richiedono certificazioni volontarie, come ad esempio la Certificazione CasaClima.

verifiche posa serramentiIl principio del Blower-Door-Test è semplice: misura il grado di ermeticità dell’involucro, attraverso la misura del flusso di ricambio dell’aria dovuto alle infiltrazioni, generando meccanicamente una differenza di pressione.

Si presenterà a casa un signore con una “grande ventola” e applicandola alla porta d’ingresso, o a un serramento, verificherà l’ermeticità dell’involucro.

Al giorno d’oggi non è più ammissibile improvvisare la posa in opera dei serramenti, anche perché le verifiche sono ormai all’ordine del giorno, e anche se non ci sono infiltrazioni di acqua, si può verificare se un serramento è stato posato conformemente a quanto contrattato.

 

 

 

La posa del serramento “progettata” e verificata in opera: scopri come ottenere il massimo risultato senza sorprese

La posa in opera dei serramenti deve essere “progettata” a monte con attenzione ai dettagli, eseguita con attenzione a tutti i livelli e verificata in opera, sempre.

Purtroppo, non tutti lavorano così, improvvisando in cantiere e causando non pochi problemi al cliente.

Ma tu sei nel posto giusto.

Se non vuoi avere brutte sorprese dopo la posa in opera dei tuoi nuovi infissi, devi affidarti a chi lavora seguendo gli step di un metodo preciso (che funziona!). 

E il metodo posaqualificata.it è la tua garanzia di risultato. 

Un metodo che ti guida nella scelta di infissi e serramenti, senza perdere tempo, ma soprattutto senza commettere inutili errori e sprecare soldi.

Un metodo che parte sempre dall’analisi delle tue esigenze per scegliere serramenti funzionali e in linea con i tuoi gusti estetici, e che non lascia spazio all’improvvisazione in cantiere: la posa in opera è studiata sempre con attenzione al caso specifico

Scopri qui come scegliere gli infissi giusti e assicurarti una posa in opera del serramento ad alte prestazioni. 

Sono sicuro che ti interesseranno anche questi articoli

Info sull'autore

Guido Alberti

Guido Alberti

Consulente e Artigiano Certificato PassivHaus, Tecnico Esperto Finestra CasaClima, figura accreditata dall’Agenzia CasaClima per fornire consulenza a progettisti e committenti. Operatore Termografico di II Livello UNI EN ISO 9712.
Guido Alberti

Guido Alberti

Consulente e Artigiano Certificato PassivHaus, Tecnico Esperto Finestra CasaClima, figura accreditata dall’Agenzia CasaClima per fornire consulenza a progettisti e committenti. Operatore Termografico di II Livello UNI EN ISO 9712.

Commenti

2 risposte

  1. Ciao, potresti suggerirmi quali strumenti devo utilizzare oppure a chi devo rivolgermi per verificare la corretta istallazione dei miei serramenti? Ho ristrutturato casa 4 anni fa mettendo finestre in alluminio a taglio termico preoccupandomi di farmi consigliare vetri fonoassorbenti vista la vicinanza con la ferrovia. A mio avviso durante l’installazione non sono stati i isolati bene gli infissi sui contratelai e da lì provengono muffe spifferi e rumori. Come posso rivalermi sul fornitore? Lui mi propone di cambiare guarnizioni e cerniere per usura e ovviamente a pagamento… È possibile?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • HAI BISOGNO DI AIUTO PER OTTENERE GLI INCENTIVI?

    Per ottenere le detrazioni fiscali riconosciute per l’installazione di nuovi infissi e serramenti, hai bisogno di un professionista che possa seguirti sia dal punto di vista tecnico che fiscale. Solo così puoi evitare di commettere errori e perdere il “Bonus Infissi”. 

    Un nostro consulente qualificato può supportarti per sfruttare gli incentivi riconosciuti per gli interventi di risparmio energetico.

    Scarica l'ebook

    La guida posaqualificata.it

    Tutto quello che devi assolutamente sapere sulla posa dei tuoi serramenti

    Seguimi su Facebook

    Ultimi articoli