Serramenti in Legno

DiGuido Alberti

Serramenti in Legno

 

Serramenti in LegnoI serramenti con telaio in legno sono i più numerosi nel nostro patrimonio immobiliare, e per un buon 80 % riguardano costruzioni antecedenti gli anni ’80. Il legno è da sempre il materiale più utilizzato nella realizzazione di serramenti, poiché facilmente reperibile, spesso a Km 0, e assemblato dagli ormai obsoleti falegnami, difficili da trovare, nemmeno nei piccoli centri.

E’ sicuramente il materiale più gradevole che si possa usare per la realizzazione dei serramenti, in grado di dare calore e bellezza all’ambiente in cui è installato. Negli ultimi anni, non a caso, tutti i produttori di serramenti di altri materiali hanno cercato di imitarne la finitura, spesso con buoni risultati, ma nessun materiale è in grado di ‘emozionare’ come il legno. Di contro però richiede manutenzione che, nonostante la qualità raggiunta dai produttori di impregnanti e vernici, è sicuramente maggiore rispetto ad altri materiali, soprattutto se direttamente esposto agli agenti atmosferici come pioggia e raggi solari.

Richiede molti trattamenti protettivi, al fine di garantire resistenze e durabilità nel tempo e resta, comunque, un materiale costoso soprattutto se di buona qualità. I sistemi di produzione dei profili in legno sono diversi, così come le specie legnose e quindi, di conseguenza, anche i valori d’isolamento termo-acustico che possono offrire.

Serramento in Legno

Ad esempio, l’abete o il pino, specie legnose molto usate per la produzione di serramenti, soprattutto nei paesi del nord Europa, hanno conducibilità termica  λ (Lambda) 0,13 W/mK, a differenza del rovere che invece ha valori di conducibilità più elevati, 0,18 W/mK. Di conseguenza è scontato che un telaio in pino o in abete abbia un valore di trasmittanza termica del telaio Uf inferiore a quella dello di uno in rovere, essendo la trasmittanza direttamente proporzionale alla conducibilità termica. Per il modello in foto, ad esempio, passiamo da un Uf di 1,1 W/m2K per l’abete, a 1,5 W/m2K nel caso si utilizzi il rovere.

Non di rado oramai, anche per il legno si usa interporre inserti in materiale isolante o cavità d’aria vuote, al fine di migliorarne l’isolamento termico, rendendo il serramento in legno particolarmente appetibile per chi vuole realizzare una casa passiva.

 

Finestra in Legno

 

Riassumendo quindi, una finestra in legno ha i seguenti PRO e CONTRO:

PRO: Bellezza, Eleganza e Calore.

CONTRO: Manutenzione, Costo.

Photo Credit: 12, 3 SX, 3 DX.

 

Info sull'autore

Guido Alberti administrator

Serramentista 2.0: Esperto CasaClima, Consulente e Artigiano Certificato Passiv Haus, Tecnico Esperto Finestra CasaClima, figura accreditata dall’Agenzia CasaClima in grado di fornire consulenza a produttori di serramenti, progettisti e committenti.

    1 commento finora

    Serramenti e Finestre in Legno PRO e CONTRO | BricoService – Manutenzioni residenziali | Scoop.itPubblicato il2:35 pm - Lug 25, 2012

    […] PRO e CONTRO dei serramenti in legno. Nella scelta dei serramenti ha molta importanza il materiale con cui questi sono realizzati.  […]

    Commenta

    Ho letto e accetto la privacy policy

    Loading...