Gli showroom di porte e finestre che ti aiutano a scegliere i tuoi serramenti senza errori.

Numero verde

800 947 622

ECCO COME TI AIUTIAMO A OTTENERE IL 110% PER I TUOI LAVORI

Siamo partner di detrazionifacili.it, gli specialisti della cessione del credito e delle detrazioni per la casa. Con la giusta squadra di professionisti, ottieni subito il Superbonus che ti spetta e sei al sicuro sia dal punto di vista fiscale che tecnico.

Superbonus e banche che accettano la cessione del credito: tutte le novità

I riflettori sono tutti puntati sulle banche che accettano la cessione del credito 2022 e su novità e regole che “dovrebbero” dare un po’ di respiro al settore dell’edilizia. Ma il meccanismo della cessione del credito diventa sempre più complicato. Perché? Scoprilo leggendo questo breve articolo

 

Se stai cercando un elenco completo delle banche che accettano la cessione del credito 2022 per lavori con il Superbonus o con altri Bonus Minori, non è questo l’articolo giusto per te. 

Ma se sei interessato all’acquisto di nuovi serramenti sfruttando lo sconto in fattura con successiva cessione del credito e vuoi comprendere come funziona ora il mercato dei crediti (che non è più come prima!) e cosa fare per non correre rischi, ti basterà continuare a leggere quanto segue.

Sicuramente avrai notato che negli ultimi mesi tante banche che accettano la cessione del credito per lavori di ristrutturazione e riqualificazione energetica hanno tirato almeno un remo in barca. 

Il mercato del credito è cambiato. A dire il vero, il mercato del credito ha rischiato addirittura la chiusura per i tanti limiti imposti dal Governo, come la decisione – bocciata, per fortuna –  di rendere possibile una sola cessione. Eppure, sono proprio lo sconto in fattura e la cessione del credito che mantengono in vita i nuovi Bonus. 

Così, il Governo ha fatto dietro front e ha rivisto le regole per le banche che accettano la cessione del credito. 

E ora, accanto alla quarta cessione, spunta anche un’altra interessante novità: la riapertura di Cassa Depositi e Prestiti per dare una boccata di ossigeno al settore. 

Parliamone. 

 

Il Decreto Aiuti aiuterà davvero le banche che accettano la cessione del credito, tutti gli addetti ai lavori e i committenti interessati alle detrazioni fiscali? 

Ecco quanto sta ancora succedendo nel mondo dell’edilizia agevolata, con riferimento al settore dei serramenti: l’impresa esegue i lavori di sostituzione dei vecchi infissi in un progetto con l’Ecobonus o il Superbonus, e non incassa (in tutto o in parte) il pagamento. Però, incamera un credito fiscale attraverso lo sconto in fattura.

Fin qui tutto nella norma. Poi, l’impresa si rivolge alle banche che accettano la cessione del credito per trasformare quel credito in liquidità. 

E qui il meccanismo si inceppa. Prima funzionava abbastanza bene, ma ora si inceppa! E non è vero, come si dice, che è tutta colpa delle truffe. Il meccanismo della cessione del credito si inceppa perché c’è incertezza normativa, che ha spinto le banche e i vari istituti di credito a tirare in alcuni casi solo un remo in barca, in altri casi, entrambi i remi. Così, il mercato dei crediti rallenta e quasi si blocca per le tante banche che non vogliono più acquistare nuovi crediti. 

Ma ecco il  DL Aiuti, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 17 maggio, e le offerte di Cassa Depositi e Prestiti per acquistare i crediti dalle imprese (maturati a valle dello sconto in fattura!).

 

Tutto tornerà come prima? 

Difficile rispondere a questa domanda, ma forse si inizia a vedere uno spiraglio di luce in fondo al tunnel. 

Con il DL Aiuti viene dato respiro al trasferimento dei crediti con la quarta cessione introdotta nel nuovo meccanismo di cessione del credito 2022. In parole molto semplici, le banche che accettano la cessione del credito Superbonus e Bonus Minori posso “interpellare” i clienti professionali, a patto però che abbiano un conto corrente con l’istituto bancario. 

È un “liberi tutti”? Non proprio. 

Sicuramente ora ci sarà un po’ di ossigeno in più, ma la novità della quarta cessione verso i propri clienti professionali di certo non sancisce un “liberi tutti”(le regole per essere “clienti professionali” sono davvero rigide). Inoltre, questa è una nuova regola che vale per tutti i crediti oggetto di cessione a partire dal 1 maggio 2022. Per tutte le cessioni fatte prima della data indicata (e parliamo di circa 50 miliardi di crediti) valgono sempre le vecchie regole. 

Ma per fortuna è intervenuta Cassa Depositi e Prestiti con le sue offerte. 

 

Riapre Cassa Depositi e Prestiti? Sembrerebbe di sì.

Non so se lo scorso 20 maggio hai avuto modo di leggere la notizia della riapertura di Cassa Depositi e Prestiti su Il Sole 24 Ore. 

C’è già chi inneggia alla vittoria!

Però, meglio andarci cauti. 

Sicuramente l’apertura a nuove richieste del canale per le cessioni dei crediti è una bella boccata di ossigeno per il settore dell’edilizia agevolata (cessioni “più facili” per tutti!), grazie a specifiche offerte: 

  • Superbonus al 91,5% del valore nominale (100,6% effettivo);
  • Altri Bonus all’83,5% del valore nominale.

 

Ma il meccanismo per le banche che accettano la cessione del credito resta complicato. 

Torniamo velocemente sulla quarta cessione. 

In pratica, la quarta cessione verso i clienti professionali non è una apertura del mercato verso tutti e se le banche che accettano la cessione del credito Superbonus e altri Bonus hanno già raggiunto il proprio plafond (è da considerare anche il fatto che le nuove regole si applicano ai crediti a partire dal 1 maggio 2022), verosimilmente non possono scaricare il plafond e poi riacquistare il credito. Quindi, il meccanismo resta molto complicato. 

 

Banche che accettano la cessione del credito 2022: ecco un esempio per comprendere il funzionamento di un meccanismo che potrebbe incepparsi da un momento all’altro. 

Facciamo un esempio: la banca raggiunge la sua massima capacità per l’acquisizione dei crediti e controlla se tra i propri correntisti ci sono “clienti professionali” interessati all’acquisto dei nuovi crediti. Se il controllo ha esito positivo, la banca ricontatterà il cliente che ha fatto richiesta di cessione del credito 2022 per dire “ok, possiamo acquistare il tuo credito” (proprio perché c’è la sicurezza di avere le spalle coperte dal cliente professionale per una certa somma).

Insomma, si può fare. Ma è un meccanismo complicato e che potrebbe incepparsi da un momento all’altro. 

 

E la riapertura di cassa depositi e prestiti? 

Sicuramente la riapertura di Cassa Depositi e Prestiti, la S.p.A. controllata dal Ministero dell’Economia, è un’ottima notizia e almeno nell’immediato, può far “girare bene” le cose nel mercato dei crediti. 

Ma come sempre, meglio attendere ancora un po’ prima di cantare vittoria. 

Ecco, questo è quanto sta succedendo ora nel mercato dei crediti per i lavori con il Superbonus e con gli altri Bonus. 

Ma questo non significa che non puoi acquistare infissi e serramenti sfruttando sconto in fattura e cessione del credito (i problemi sono più per l’impresa che contatti per l’intervento di sostituzione dei vecchi serramenti e la posa in opera di nuovi infissi ad alte prestazioni). 

Però, se non vuoi avere brutte sorprese e trovarti in spiacevoli situazioni, diventa per te fondamentale rivolgerti a professionisti qualificati e organizzati per gestire correttamente le tue pratiche e non avere problemi tecnici e fiscali.

 

Acquista infissi e serramenti sfruttando le nuove agevolazioni in sicurezza

La Rete posaqualificata.it mette a tua disposizione professionisti che lavorano con metodo, per aiutarti a scegliere i tuoi nuovi serramenti senza commettere errori e a sfruttare sconto in fattura e cessione del credito “senza stress” e senza correre rischi.

Avrai al tuo fianco solo professionisti e imprese qualificate che lavorano con metodo, analizzando bene il tuo caso dal punto di vista tecnico e fiscale per trovare una soluzione su misura e sicura. 

posaqualificata.it ha stretto una importante partnership con gli specialisti della cessione del credito e delle detrazioni per la casa (clicca qui per saperne di più). 

Che cosa devi fare? 

Contattando il consulente posa qualificata di zona a te più vicino, riceverai immediatamente assistenza per ottenere la detrazione che ti spetta per serramenti a misura delle tue esigenze, cioè serramenti che sceglierai seguendo un metodo già collaudato, senza perdere tempo, ma soprattutto senza commettere inutili errori.  

Clicca qui per scoprire i vantaggi della consulenza posaqualificata.it e del sistema studiato per garantirti il massimo risultato senza correre rischi, partendo da una prima analisi tecnica e fiscale del tuo caso. 

Cerca il

più vicino a casa tua

Sono sicuro che ti interesseranno anche questi articoli

Info sull'autore

Guido Alberti

Guido Alberti

Consulente e Artigiano Certificato PassivHaus, Tecnico Esperto Finestra CasaClima, figura accreditata dall’Agenzia CasaClima per fornire consulenza a progettisti e committenti. Operatore Termografico di II Livello UNI EN ISO 9712.
Guido Alberti

Guido Alberti

Consulente e Artigiano Certificato PassivHaus, Tecnico Esperto Finestra CasaClima, figura accreditata dall’Agenzia CasaClima per fornire consulenza a progettisti e committenti. Operatore Termografico di II Livello UNI EN ISO 9712.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

  • HAI BISOGNO DI AIUTO PER OTTENERE IL 110%?

    Per ottenere il 110%, hai bisogno di professionisti che possano seguirti sia dal punto di vista fiscale che tecnico. Solo così puoi evitare di commettere errori e perdere l’opportunità del Superbonus.

    SIAMO PARTNER DI

    GLI SPECIALISTI DELLA CESSIONE DEL CREDITO E DELLE DETRAZIONI PER LA CASA CHE DA ANNI AIUTANO LE PERSONE A SFRUTTARE LE AGEVOLEZIONI FISCALI

    Scarica l'ebook

    La guida posaqualificata.it

    Tutto quello che devi assolutamente sapere sulla posa dei tuoi serramenti

    Seguimi su Facebook

    Ultimi articoli