Tutti devono essere “(in)formati”

DiGuido Alberti

Tutti devono essere “(in)formati”

Seminario

 

Ricevo spesso e-mail in cui mi viene chiesto di formare persone che vogliono approcciare in modo qualificato la posa in opera del serramento. Spesso mi si chiedono lezioni individuali, magari tramite Skype. In molti sono convinti che ad essere formati devono essere solo i posatori; Non è proprio così!

Immaginiamo un’azienda, una rivendita in cui vi siano diverse figure, dal tecnico al commerciale, fino al posatore. Un bravo posatore, anzi bravissimo, difficilmente ordina anche i serramenti. Un bravo posatore è sicuramente fonte di “ricchezza” per la rivendita, ma non deve essere il solo a essere (in)formato.

Se chi vende non è in grado di spiegare a Sig.ra Maria cos’è un nastro auto espandente e perché questo dev’essere usato al posto della schiuma, difficilmente questa sarà disposta a spendere l’X% in più per una posa qualificata, non trovate? Allo stesso modo se chi vende è in grado di argomentare alla perfezione la posa in opera qualificata del serramento, mettendone in luce gli aspetti più importanti e facendola pagare il prezzo giusto, ma poi il posatore non usa correttamente un nastro piuttosto che un sigillante, ogni sforzo fatto sarà reso vano, giusto? Ecco perché tutti devono essere qualificati! A meno che non è sempre la stessa persona a vendere, ordinare e posare, forse meglio coinvolgere tutte le figure.

Chi vende non è necessario che sappia tutti le norme o le sigle dei sigillanti, non mi aspetto di certo che parli la stessa lingua del responsabile tecnico, ma che conosca gli aspetti fondamentali della corretta posa in opera del serramento. Qualcuno spesso mi chiede se alla lezione possono partecipare anche altre figure… La mia risposta è sicuramente positiva, ma credo che bisogni parlare con linguaggi differenti alle diverse figure.

Un posatore non mi chiederà mai come argomentare la posa di un serramento; al più vorrà confrontarsi carta e penna con un caso pratico! La formazione è sicuramente importante e ben vengano momenti simili, ma se davvero volete spendere qualche euro, fate in modo che questa sia mirata, cosi che ogni figura sia formata in funzione di quello che è il suo ruolo in azienda.

Tutti devono masticare la corretta posa in opera del serramento, dal venditore al tecnico fino al posatore… Ed è proprio quest’ultimo a passare la maggior parte del tempo con il cliente finale. Se il posatore fa bene il proprio lavoro, non ci sarà persona più soddisfatta del cliente. E un cliente soddisfatto, vale più di dieci 6 X 3 🙂

La formazione a mio avviso dovrebbe essere trasversale, dal posatore al tecnico fino al commerciale.

Info sull'autore

Guido Alberti administrator

Consulente e Artigiano Certificato PassivHaus, Tecnico Esperto Finestra CasaClima, figura accreditata dall’Agenzia CasaClima per fornire consulenza a progettisti e committenti. Operatore Termografico di II Livello UNI EN ISO 9712.

    2 Commenti finora

    Andrea Paolo MarroPubblicato il9:14 am - Feb 7, 2015

    Ha ragione, nel mio caso sono un posatore tecnico professionista, collaboro con due rivendite di serramenti, di cui mi occupo personalmente del rilievo misura, della scheda tecnica di ordini e naturalmente della posa stessa del serramento. Devo dire che fino ad oggi non ci sono mai stati errori di misura ne di posa e i clienti sono sempre soddisfatti dei seramenti venduti.

    Commenta

    Ho letto e accetto la privacy policy